Il lupo: come vive? Dove si trova in Francia?

loup 134924

Come vive il lupo?  Dove si trova in Francia?

Essendo uno dei mammiferi più diffusi ai quattro angoli del mondo, il lupo rimane un animale affascinante che purtroppo è minacciato di estinzione, soprattutto in Francia dove la popolazione si è notevolmente indebolita. Fortunatamente, questo animale ha una capacità di dispersione molto elevata.

Scopri l’aspetto generale del lupo e i suoi stili di vita

Le caratteristiche fisiche del lupo sono molto variabili. Di taglia è generalmente inferiore a 1 metro e 1,5 dal muso alla punta della coda, per un peso approssimativo di 40 kg una volta in età adulta. Sviluppa una testa più o meno triangolare con muso appuntito, orecchie erette e occhi luminosi e scuri. L’abito può rivelare vari colori che vanno dal grigio al nero passando per il marrone e persino multicolore. Dipende da ogni individuo e da ogni sottospecie. Dovresti sapere che nel mondo ci sono quasi 15 sottospecie di lupi.

Ha un’aspettativa di vita molto alta poiché può vivere fino a 16 anni a seconda delle condizioni di vita e della sottospecie. Di norma, questo mammifero si evolve nelle foreste, nei prati e nelle montagne. Vive in tane vicino a un punto d’acqua. Spazzino e carnivoro, il lupo si nutre principalmente di carne. In Europa si nutre di caprioli, cervi, mufloni, camosci o cinghiali.

Durante la caccia insegue la sua vittima ad una velocità di 50 km/h poi la morde sulla nuca o sul collo con i suoi 42 denti e le sue zanne lunghe fino a 7 cm. Succede anche che si nutra di rettili, uccelli, insetti o batraci. In assenza di prede, va in discarica per trovare cibo.

Continua a leggere:  La martora: come vive? Tutto quello che c'è da sapere sulla martora

Come vivono i lupi in Francia?

Il lupo: una specie vulnerabile in Francia

Il lupo vive sempre in branchi composti da due a sei individui. In Francia, era particolarmente molto presente nel XVIII secolo quando la popolazione era stabilita a 20.000 individui. Negli anni ’30 il lupo scomparve a causa dell’intensa persecuzione nei suoi confronti. Ci sono voluti circa vent’anni per ritrovarlo grazie ad una reintroduzione. Avendo questo mammifero una forte capacità di dispersione, è riuscito ad attraversare grandi infrastrutture oltre che centri abitati per raggiungere le Alpi. Preferisce vivere in montagna (Massiccio Centrale, Giura, Vosgi, Pirenei) che gli offrono migliori condizioni di vita.

Secondo l’Ufficio nazionale per la caccia e la fauna selvatica, per il 2016/2017, la Francia ospita attualmente 430 individui suddivisi in 57 branchi. Nel 2013 erano solo 200. Prova che la popolazione è in costante aumento. Sempre secondo l’ONFS, l’aumento è del 35% ogni anno. Questa progressione non è di buon auspicio per tutti, specialmente per gli allevatori. Si noti che anche se la specie è protetta, è stato avviato un piano d’azione nazionale per il lupo per consentirne l’abbattimento, ma solo se la popolazione raggiunge i 500 (soglia di sopravvivenza) e se gli scienziati lo consigliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *