Flatulenza nei cani: quali cause? Quali soluzioni?

flatulence chien 070552 650 400

Oltre a produrre cattivi odori, la flatulenza provoca uno spiacevole gonfiore al cane. Il suo gas è il risultato di disturbi digestivi a cui è possibile porre rimedio. Ma per trovare la soluzione, dovrai prima scoprire la causa delle tue scoregge.

Da dove viene la flatulenza nei cani?

La flatulenza corrisponde all’emissione rettale di gas in eccesso presente nel tratto digestivo. Nell’intestino crasso e tenue dei cani proliferano batteri la cui funzione è quella di:

  • Aiutare la digestione del cibo (scomponendo, ad esempio, gli elementi difficilmente digeribili);
  • Producono vitamine e distribuiscono i nutrienti in tutto il corpo;
  • Fornire energia alle cellule intestinali (in particolare facendo fermentare le fibre solubili);
  • Abbattere le tossine;
  • Lotta contro i batteri nocivi.

Svolgendo queste missioni che favoriscono la digestione, i batteri producono gas. Quando diventa frequente, la flatulenza è dovuta ad una cattiva digestione degli alimenti, in particolare dei carboidrati e delle proteine, che rimangono nel colon e generano un’anomala proliferazione batterica.

Flatulenza nel cane: quali sono le cause?

L’eccesso di batteri che causa flatulenza regolare è generalmente dovuto a:

  • Una dieta indigeribile e troppo ricca di:
    • carboidrati assimilabili e in particolare amido (presente negli alimenti amidacei), fruttosio (zucchero semplice) e lattosio (latte);
    • fibre provenienti da legumi (piselli, lenticchie, ecc.), cereali integrali, frutta e verdura (soprattutto se crude);
    • proteine ​​di origine vegetale o animale di scarsa qualità (razione contenente troppe ossa, cartilagini, tendini, ecc.).
  • Un cambio di cibo. Un disturbo digestivo che si verifica immediatamente dopo un cambiamento nella dieta può essere spiegato da una transizione effettuata troppo rapidamente. L’improvvisa sostituzione di una marca di crocchette con un’altra non ha dato al sistema digestivo dell’animale il tempo di adattarsi;
  • Aerofagia. Un’ingestione troppo rapida (per stress, stato di eccitazione) può causare aerofagia: il cane soffre di gas intestinali perché ha ingerito una notevole quantità di aria. Per questo stesso motivo le razze brachicefale dal muso corto (bulldog, carlino, Boston terrier, Lhasa Apsos, ecc.) sono spesso soggette a flatulenza;
  • Un’intolleranza alimentare a determinati componenti (solitamente proteine).
Continua a leggere:  Il tuo cucciolo non mangia? Ecco cosa puoi fare per aiutare

Come trattare la flatulenza nei cani?

Una volta determinata la causa del gas, sono disponibili diverse soluzioni per risolvere i problemi digestivi del tuo animale domestico:

  • Dategli una dieta di qualità. È importante scegliere crocchette di tipo Premium realizzate con ingredienti altamente digeribili. Puoi provare un alimento senza cereali (o legumi che talvolta sostituiscono i cereali) e ricco di proteine ​​animali di qualità. I prodotti di fascia alta sono generalmente più costosi, ma la razione giornaliera è inferiore rispetto alle crocchette standard. Un cambiamento nella dieta può portare un netto miglioramento nella frequenza del gas;
  • Apportare un cambiamento graduale nella dieta. Il sistema digestivo del cane è sensibile, quindi evita di disturbarlo introducendo nuovi alimenti troppo velocemente. In caso di cambio di dieta, rispetta una transizione della durata di dieci giorni durante i quali mescolerai le nuove crocchette con quelle vecchie per poi aumentare gradualmente la porzione di nuovi alimenti;
  • Evitare il sovraccarico di cibo. Per facilitare la digestione, distribuisci la razione giornaliera del tuo animale domestico in due o tre porzioni. Assicurati che mangi con calma, senza stress. Se hai più cani da sfamare, posizionali in posti diversi per non creare competizione tra loro. Se il tuo cane tende a mangiare troppo velocemente, utilizza una ciotola anti-golosi in modo che rallenti i ritmi e ingoi meno aria;
  • Vietare cibi scarsamente digeribili. In caso di flatulenza eccessiva, si consiglia di non somministrare avanzi di tavola o alimenti non specificatamente destinati ai cani. Fare attenzione in particolare agli alimenti ricchi di fibre che causeranno rapidamente infiammazioni dell’apparato digerente nei soggetti sensibili. Tieni presente che la fonte di amido più digeribile è il riso. Lo zucchero dovrebbe essere evitato;
  • Offrigli un trattamento naturale. Alcuni integratori alimentari si rivelano efficaci nel combattere l’eccessiva flatulenza. Pertanto, è possibile effettuare un ciclo di probiotici per ripristinare l’equilibrio della flora intestinale. Catturando gli elementi dannosi presenti nel sistema digestivo del cane, il carbone attivo aiuta anche a rimediare al gonfiore e ai disturbi intestinali.
Continua a leggere:  Glaucoma nei cani: cause, trattamento e prevenzione

Flatulenza nel cane: quando consultare il veterinario?

Il gas non rappresenta un grave problema di salute nei cani. Tuttavia, se nonostante i tuoi sforzi, la flatulenza persiste ed è accompagnata da altri sintomi (vomito, diarrea, apatia, perdita di peso, ecc.), è necessaria una consultazione con il veterinario. I disturbi cronici sono talvolta il segno di una patologia (parassitismo digestivo, insufficienza pancreatica, malattia infiammatoria intestinale, allergia alimentare, ecc.) che il professionista sarà in grado di individuare e alla quale fornirà una soluzione.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *