Pulci di gatto: cosa fare se prude? | Pet Yolo

katzenfloehe

Pulci di gatto: cosa fare se prude?

Chiunque abbia avuto a che fare con loro sa quanto possano essere fastidiosi questi insetti succhiasangue. L’infestazione da pulci non è solo estremamente sgradevole per il gatto colpito. La maggior parte dei proprietari è disgustata al solo pensiero delle pulci di gatto. Perché non solo i gatti vengono morsi. Le pulci possono anche visitare gli umani per un pasto di sangue. Il risultato sono punture di pulci pruriginose che possono persino diventare sgradevoli.

La pulce del gatto (Ctenocephalides felis)

La pulce del gatto è lunga solo pochi millimetri, ma ha zampe simili a molle. Lo usa per raggiungere il suo animale ospite. Quindi un gatto? No, non deve essere un gatto. Il nome “pulce di gatto” è in qualche modo fuorviante. Anche i cani ne sono spesso colpiti. E potrebbe anche pungerti: se una pulce ha fame e non riesce a trovare un ospite “adatto”, succhierà anche il sangue delle persone nelle immediate vicinanze. In questo caso, di solito è quello del proprietario dell’animale.

Una volta che il parassita ha trovato il suo ospite, non aspetterà molto prima di concedersi il suo primo pasto. Questo consiste di sangue. Per fare questo, perfora la pelle del gatto con l’apparato boccale e succhia finché non è pieno.

Continua a leggere:  Barboncino: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

Le pulci del gatto femmina depongono le uova nel pelo del gatto. Tuttavia, le uova poi cadono dall’animale nell’ambiente. Lì si sviluppano le larve delle pulci e poi di nuovo le pulci adulte. Questo ciclo di sviluppo richiede circa 3-4 settimane. Se le pulci vivono nell’appartamento, possono deporre le uova e moltiplicarsi anche in inverno. Il ciclo di sviluppo di altre specie di pulci è paragonabile, anche il tempo dalla deposizione delle uova alla pulce adulta dura circa un mese. Alcuni di loro, contrariamente alla loro specializzazione, occasionalmente infestano il gatto.

Per inciso, le pulci non solo possono causare morsi pruriginosi, ma anche causare danni maggiori. Ad esempio, sono portatori della tenia del seme di cetriolo, un parassita intestinale. Altre malattie possono essere trasmesse anche dalle pulci del gatto. Nel caso di un’infestazione molto grave, l’anemia può verificarsi anche nell’animale ospite colpito.

Identifica le pulci del gatto

Gli animali colpiti si grattano e si puliscono eccessivamente a causa del prurito. Se l’infestazione è grave, possono verificarsi anche sintomi come perdita di capelli e infiammazione locale della pelle. Grattarsi peggiora anche le condizioni della pelle. In casi estremi, quasi l’intera pelle del gatto è gravemente colpita. Se ti separi i capelli e dai un’occhiata più da vicino, a volte puoi vedere le pulci ad occhio nudo. Questo non è necessariamente il caso di infestazioni più lievi.

Se vuoi scoprire se il tuo animale domestico è affetto, usa un semplice test: tutto ciò di cui hai bisogno è un po’ d’acqua, un fazzoletto e uno speciale pettine antipulci. Passa il pettine nel pelo del tuo gatto. Gli animali colpiti raccolgono piccole briciole nere sui suoi denti particolarmente stretti. Mettete queste briciole sul fazzoletto e inumiditele con un po’ d’acqua. Se diventano rossi, puoi star certo che è sporco di pulci. A volte puoi persino vedere le pulci adulte che saltano fuori dal pettine delle pulci.

Continua a leggere:  Mastino di Maiorca (Ca de Bou): carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

Importante: non si ammalano solo coloro che sono in ferie! Anche i gatti domestici si infettano se, ad esempio, uova o larve delle pulci vengono trasportate nell’appartamento su vestiti o scarpe.

Tratta le pulci del gatto

Se noti un’infestazione da pulci sul tuo gatto, dovresti agire e combatterla rapidamente. Perché i piccoli parassiti si moltiplicano molto rapidamente e diventano un tormento per il tuo gatto. Ciò significa che da un lato devi curare il gatto contro i fastidiosi parassiti. Esistono, ad esempio, preparati o polveri spot-on, il veterinario può anche prescrivere compresse. Ma non è tutto. Perché l’ambiente del tuo animale domestico pullula ancora di larve e uova. Come accennato in precedenza, questi alla fine cadono semplicemente a terra e lì si sviluppano di nuovo in pulci succhiasangue capaci di riprodursi. Ciò significa che anche l’ambiente, cioè l’intero appartamento, deve essere trattato con insetticidi.

Per fare ciò, dovresti prima pulire tutto a fondo. Tutti i tessuti lavabili devono essere lavati alla massima temperatura possibile, idealmente a 90°C. Ciò che non può essere lavato, ad esempio un tappeto, deve essere trattato con uno spray o un nebulizzatore. Quando si utilizzano i nebulizzatori, va ricordato che la nebbia dei principi attivi si distribuisce in tutta la stanza e cade dall’alto sugli arredi. L’area sottostante rimane spesso intatta. Dovresti anche usare uno spray per trattare sotto il divano o il tavolo, per esempio. Per combattere efficacemente le infestazioni da pulci, è necessario trattare tutta la casa. Altrimenti rischi che i parassiti si moltiplichino di nuovo. Si consiglia cautela se nei locali da trattare vivono donne incinte o bambini piccoli. Se non sei sicuro di una terapia adeguata, contatta il tuo veterinario.

prevenire le pulci del gatto

Ovviamente preferiresti risparmiare a te e al tuo gatto la lunga procedura sopra descritta, i morsi pruriginosi e il rischio di malattie infettive trasmissibili. Pertanto, è consigliabile proteggersi regolarmente da un’infestazione da pulci con mezzi adeguati. Per la protezione delle pulci, ad esempio, sono disponibili preparati spot-on per una semplice applicazione o vari collari antipulci. Insieme a una buona igiene domestica, puoi prevenire efficacemente un’infestazione da pulci.

Continua a leggere:  Addestramento di cani all'aperto: consigli utili | Pet Yolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *