Ligre e tigrone, incrocio tra leone e tigre, esistono in natura?

ligre 063328

Se avevi dei dubbi, mettili subito fine! Sì, possono riprodursi animali di specie, sottospecie o generi diversi. In genetica, questo dà origine a quello che viene chiamato un ibrido. Così, sebbene poco noti al grande pubblico, esistono incroci tra un leone e una tigre. Ma sono naturali o sono il risultato dell’intervento umano?

Il ligre: quando un leone maschio incontra una tigre femmina

Il ligre: quando un leone maschio incontra una tigre femmina

Il ligre è il risultato della fecondazione di una tigre da parte di un leone maschio.

Il leone e la pantera appartengono entrambi allo stesso genere, il pantera, come suggerisce il loro nome scientifico. Il leone è chiamato pantera leone e la tigre è chiamatapanthera tigri.

Tuttavia, il leone africano vive nell’Africa subsahariana dove non ci sono tigri. Quanto al leone asiatico, vive protetto nel parco nazionale della foresta di Gir, nello stato del Gujarat. Le tigri sono presenti principalmente in India, dove si dice che il Parco Nazionale di Kaziranga ospiti tra i 90 ei 100 individui, la popolazione di tigri più densa del mondo. Inoltre, il leone e la tigre hanno comportamenti e habitat molto diversi. Le possibilità che un leone maschio e una tigre femmina si incrocino in natura sono praticamente nulle. Questa traversata è quindi osservata negli zoo.

Che aspetto ha un ligre? Ha il manto rosso chiaro di una tigre ma le strisce sul manto sono molto chiare. I maschi hanno una criniera corta che non torna sulla fronte dell’animale. Sono i felini più grandi del mondo, essendo in grado di pesare più di entrambi i genitori insieme, cioè più di 400 kg. La loro taglia è di circa 3,50 m di lunghezza, coda compresa. Un ligre di nome Hercules è entrato nel Guinness dei primati nel 2006. Nato negli Stati Uniti, era alto 3,60 me pesava 410 kg. A livello di comportamento, il ligre è un vero e proprio mix di entrambi i genitori: può vivere da solo come la tigre ma anche accettare la presenza di piccoli gruppi familiari come il leone. A loro piace anche nuotare, come le tigri.

Il tigron: quando un maschio di tigre incontra una leonessa

Contrariamente a quanto potrebbe suggerire l’intuizione, il fatto che il padre sia una tigre o un leone ha conseguenze diverse. Così, quando il padre è una tigre e la femmina una leonessa, non dà più un ligre ma un tigone. La sua pelliccia è fulva e il suo vestito può essere decorato con macchie e striature. A differenza del ligre, che è un animale di proporzioni quasi gigantesche, il tigone rimane di dimensioni simili a quelle della madre.

Le differenze di taglia tra ligri e tigoni sono spiegate da un gene che si esprime diversamente a seconda del sesso dei genitori. Si dice che questo gene sia soggetto all’imprinting parentale. L’identificazione scientifica di tali geni è recente e risale solo agli anni ’90.

Continua a leggere:  Il leone bianco esiste davvero? Quali sono le differenze con il leone classico?

Per approfondire la comprensione degli ibridi

Se la natura non fa questo, è perché la mescolanza dei generi animali produce anomalie. I maschi di ligre non attraversano mai la pubertà e quindi non possono riprodursi. Al contrario, le femmine potrebbero riprodursi, ma non possono allattare i loro piccoli. Inoltre, le ligri hanno spesso problemi cardiaci perché i loro organi non sono dimensionati per sostenere il loro peso molto elevato. Alcuni specialisti disapprovano queste manipolazioni che non contribuiscono molto alla conservazione della specie. Nel 2011, quando la leonessa dello zoo cinese di Changzhou ha dato alla luce due cuccioli, uno di loro è morto presto. Un altro esempio è il Wild Animal Safari a Pine Mountain in Georgia (USA), un istituto che ha ospitato 24 ligri. Tra loro, solo tre erano normali e tutti avevano problemi mentali.

Tuttavia, nei gatti, la creazione di ibridi non presenta gli stessi problemi dei grandi felini selvatici. Anche l’ibridazione del gatto domestico con un’altra specie di felino può essere naturale. Il Bengala risultante dall’incrocio di un gatto domestico con un gatto leopardo del Bengala ha quindi molto successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *