Gatto selvatico nel ritratto della razza: tutto sulla loro origine | Pet Yolo

wildkatze katzenrassen

Gatto selvatico in ritratto di razza

Origine e storia della razza

I gatti selvatici abitano l’Europa, l’Africa e l’Asia occidentale. Ne esistono tre sottospecie: il gatto selvatico europeo (Felis silvestris silvestris), il gatto selvatico o gatto selvatico africano (Felis silvestris libyca) e il gatto delle steppe o gatto selvatico asiatico (Felis silvestris ornata). Poi c’è la progenie di questi gatti che tutti conosciamo, il nostro gatto di casa (Felis silvestris catus). Sebbene abbia antenati da tutte le forme di gatto selvatico menzionate, a conti fatti discende quasi esclusivamente dal gatto selvatico. Si tratta del gatto selvatico europeo. Anche questa vive in mezzo a noi, ma quasi nessuno ha mai potuto osservarla in natura.

A differenza del gatto domestico, evita le persone. Con i suoi sensi estremamente acuti, nota l’arrivo di un bipede molto prima ancora che sospettiamo la sua vicinanza. Con l’aiuto delle trappole fotografiche, ora hai una certa panoramica della loro popolazione. A prima vista, il nostro gatto selvatico sembra un gatto domestico soriano. Ma è molto più massiccio e potente. Le differenze nello stile di vita e nella natura sono ancora maggiori. È una solitaria robusta. Durante le sue cacce, vaga attraverso vaste aree. Kuder, nella lingua dei cacciatori per gatto, può percorrere fino a 20 chilometri in una notte. Il gatto selvatico europeo ama i paesaggi boschivi aperti. Tuttavia, è molto riluttante a muoversi in radure o aree senza copertura. Ecco perché l’espansione urbana incontrollata nel nostro paesaggio è molto difficile per lei.

Il gatto selvatico europeo ha un modo di cacciare completamente diverso rispetto al nostro gatto domestico. Lei è un vagabondo o uno stalker. Il nostro gatto domestico, invece, è un cacciatore di pelli. La dieta del gatto selvatico è molto specifica e poco flessibile: caccia solo piccoli mammiferi come topi o giovani conigli. Di solito non è interessata a carogne, rane, uccelli o insetti. Questo li rende suscettibili a fenomeni naturali come condizioni meteorologiche estreme, dove difficilmente possono passare ad altri alimenti. Non può essere addomesticato e si è incrociato molto raramente con esso nelle migliaia di anni da quando il gatto domestico è arrivato in Europa con gli umani.

Continua a leggere:  Informazioni e caratteristiche sulla razza del cane Goldendoodle | Pet Yolo

Descrizione

A prima vista, il nostro gatto selvatico sembra un gatto domestico soriano. Ma è molto più massiccio e potente. La loro coda è spessa, piuttosto corta e smussata. Ha un tipico triplo arricciamento. La loro pelliccia è più folta e leggermente più lunga di quella del gatto domestico. I loro segni di pelliccia appaiono piuttosto sbiaditi in contrasto con i gatti domestici di colore selvatico. Sul dorso presenta una striscia dorsale nera continua. Ha anche una punta del naso color carne. I nostri gatti domestici tendono ad avere punte del naso più scure in molti colori diversi. Il gatto selvatico europeo pesa da 2,5 a 6,5 ​​chilogrammi e ha una lunghezza totale fino a un metro compresa la coda. I postumi di una sbornia sono più forti dei gatti. Le uniche vocalizzazioni che conoscono sono sibili e ringhi. Solo i cuccioli di gatto selvatico mostrano il miagolio dei nostri gatti domestici.

carattere ed essenza

I gatti selvatici sono stalker solitari che si avvicinano di soppiatto alla loro preda senza essere notati e la catturano in un balzo con un attacco a sorpresa. Il nostro gatto di casa, invece, come il suo antenato, il gatto selvatico, è un cacciatore di pelli. Resta davanti alla tana di un topo per ore e poi colpisce alla velocità della luce. Il gatto selvatico europeo mantiene solo contatti sociali a breve termine durante la stagione degli amori. Ciò contribuisce anche al fatto che è considerata l’unica specie di gatto al mondo che non può essere addomesticata. Anche gli esemplari che sono stati allevati sotto la cura degli umani fin dalla nascita evitano gli umani e, anche in cattività, si avvicinano a loro solo a una distanza di due metri al massimo per raccogliere un pezzo di cibo utile. Non si lasciano mai toccare volontariamente.

atteggiamento

Il gatto selvatico europeo è del tutto inadatto come animale domestico. Lei è un puro animale selvatico. Allevato dagli umani anche in cattività, rimane selvaggio. Se, per vari motivi, è necessario tenerli nel recinto, questo deve essere molto grande e, soprattutto, offrire al gatto selvatico molte possibilità di ritirarsi e nascondersi. In natura, non torna mai in un nascondiglio trovato da un essere umano. Evita ogni incontro con un essere umano su una vasta area.

Continua a leggere:  Cat clicker training: quali sono i vantaggi? Pet Yolo

Educazione

Il gatto selvatico europeo è completamente resistente all’addestramento umano.

nutrizione/mangime

Il gatto selvatico europeo è uno specialista alimentare. Il loro cibo principale sono le arvicole, i topi di bosco, i topi di campo o le giovani lepri e conigli.

Aspettativa di vita

In natura, il gatto selvatico europeo raramente vive più di 4 anni. Meno della metà di una cucciolata sopravvive al primo anno di vita. In condizioni ottimali, i gatti selvatici possono vivere fino a 12 anni in cattività.

Compra Gatto selvatico

Il gatto selvatico vive solo allo stato brado e non può essere acquistato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *