Alimenti tossici per gatti | Pet Yolo

giftige lebensmittel katze

Cibi tossici per gatti

Non tutto ciò che la zampa di velluto vuole leccare va bene anche per lei. Nella nostra casa c’è molto cibo tossico per i gatti. È possibile l’intera gamma di sintomi, dal leggero brontolio allo stomaco o diarrea con prodotti contenenti lattosio all’avvelenamento potenzialmente letale da alimenti non idonei. I seguenti alimenti sono solo un estratto di prodotti comuni che spesso portano all’avvelenamento nei gatti. Tuttavia, non fornisce in alcun modo una panoramica completa dei possibili pericoli, motivo per cui può aiutarti principalmente come orientamento. In caso di dubbio, consulta il tuo veterinario se il tuo gatto ha mangiato qualcosa o mostra segni di avvelenamento.

Sintomi più comuni

Indipendentemente dal possibile avvelenamento, dovresti prestare attenzione se il tuo gatto mostra improvvisi cambiamenti di carattere o se il suo livello di attività cambia improvvisamente in modo significativo. Se è accovacciata letargicamente in un punto, reagisce poco o per niente al tuo discorso, o è insolitamente sensibile quando la tocchi, dovresti osservarla attentamente e portarla da un veterinario se necessario. Diarrea, nausea e/o vomito sono sintomi particolarmente comuni di avvelenamento, che – in forma più lieve – possono anche essere attribuiti a un innocuo disturbo gastrointestinale, cibo troppo freddo o forse vomiti di boli di pelo. Convulsioni o disturbi del movimento, d’altra parte, dovrebbero indurti ad agire immediatamente.

Sfortunatamente, a volte è difficile valutare la salute dei gatti. Sono maestri nel mascherare i sintomi e cercano di dare a chi li circonda l’impressione che tutto vada bene. Quindi non è facile per noi distinguere se il nostro gatto sta solo passando una brutta giornata o se c’è qualcosa che non va. Assicurati di tenere gli occhi aperti per vedere se c’era un pezzo di cioccolato sul tavolo quando il tuo gatto ha iniziato ad avere la diarrea o lo stomaco gonfio. Forse alla tua torta al cioccolato manca improvvisamente un pezzetto, che il tuo gatto potrebbe aver morso. Quindi le tue abilità di combinazione sono richieste e vai con il tuo gatto dal veterinario, perché il cioccolato è molto velenoso per la mini tigre. L’alcaloide purinico teobromina contenuto nelle fave di cacao viene escreto dagli animali solo molto lentamente. Si accumula nel sangue e mostra i primi segni di avvelenamento dopo circa quattro ore. Vale quanto segue: maggiore è il contenuto di cacao, ovvero più amaro è il cioccolato, maggiore è il suo contenuto di teobromina. Il cioccolato al latte è quindi meno tossico del cioccolato fondente al 70%, ma sono entrambi pericolosi per i nostri gatti. Oltre ai sintomi sopra menzionati, possono verificarsi anche ipertensione, comportamento irrequieto e problemi cardiovascolari. Nel peggiore dei casi, il cioccolato può persino uccidere il gatto.

Dal dolce al sostanzioso: una panoramica sui cibi tossici per i gatti

Ci sono vari cibi in cucina che possono essere pericolosi per i nostri gatti. Oltre al cioccolato già menzionato, gli alimenti comuni tossici per i gatti includono:

Continua a leggere:  Jindo coreano: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

piante di allium

Questi includono soprattutto

  • cipolle
  • erba cipollina
  • Aglio

Ad esempio, contengono composti di zolfo che danneggiano i globuli rossi delle zampe di velluto. Tra le altre cose, c’è il rischio di anemia (bassa conta ematica), che potresti notare attraverso le mucose pallide e l’urina scura. Un aumento della frequenza cardiaca e la diarrea sono altri sintomi di questo avvelenamento.

carne di maiale

La classificazione della carne di maiale è alquanto confusa. Se è cotto, a volte si trova anche nel cibo umido finito e non è pericoloso per la zampa di velluto. Tuttavia, quando è crudo, può contenere un virus fatale per i gatti. È il virus Aujeszky, che è uno dei virus dell’herpes e distrugge il tessuto nervoso nel cervello del gatto. Irrequietezza, miagolio frequente, salivazione, vomito, comportamento aggressivo, prurito, disturbi del movimento e paralisi sono sintomi di questo pericoloso avvelenamento.

patate

Anche le patate e la tossina solanina che contengono sono fondamentali solo quando sono crude. In particolare, le macchie verdi vanno rimosse generosamente e l’acqua di cottura va versata via, poiché la solanina si accumula in essa durante la cottura.

cavoli e legumi

Cavoli e legumi causano flatulenza a piccole dosi, portano a crampi addominali, vomito, diarrea sanguinolenta e persino collasso circolatorio a causa di varie tossine come la fasina nei legumi e dovrebbero quindi stare lontani dalla piccola bocca della tua tigre domestica.

drupacee

Le tossine contenute nelle drupacee e nell’uva possono trasformarsi in acido cianidrico e diventare pericolose quanto la persina negli avocado. Ha un effetto tossico sui gatti e, oltre ai sintomi sopra descritti, provoca palpitazioni e, nel caso degli avocado, respiro corto, tosse, idropisia addominale, edema sottocutaneo o debolezza del muscolo cardiaco.

Continua a leggere:  200 Nomi di Cane Messicani da Scegliere | Pet Yolo

Non tossico, ma sicuro solo con moderazione

Sebbene alcuni alimenti generalmente non siano tossici per i gatti, dovrebbero essere consumati solo con moderazione, poiché “troppo” può essere pericoloso. Il tonno è molto apprezzato dalla maggior parte dei gatti. Tuttavia, il metilmercurio che contiene può danneggiare i reni, scatenare malattie del fegato grasso o del cuore e degli occhi se consumato regolarmente o in eccesso. La vitamina A contenuta nel fegato è altrettanto problematica per i reni e gli occhi: è una delle vitamine liposolubili, quindi non viene espulsa attraverso la vescica se ne viene consumata una quantità eccessiva. Può portare a problemi ossei, paralisi e cambiamenti articolari e dovrebbe quindi essere trovato nel menu solo più raramente come regalo.

Cibi tossici per gatti: c’è protezione?

La regola numero uno, ovviamente, è di non dare al tuo gatto l’accesso immediato a cibi pericolosi. È quindi meglio conservare cipolle, patate, ecc. in una dispensa chiusa, che farà comunque durare più a lungo la maggior parte degli alimenti interessati. Puoi proteggere l’uva e le drupacee dai curiosi golosi con una copertura. È meglio eliminare gli avanzi non solo dalla tavola, ma anche nei rifiuti organici (chiusi), mettere i piatti usati in lavastoviglie o sciacquarli con un forte getto d’acqua prima di metterli nel lavandino. Di solito puoi tenere lontano il cibo tossico per i gatti con queste poche cose e quindi proteggerli.

Il mio gatto mostra segni di avvelenamento – cosa fare?

Se il tuo gatto mostra i primi segni di avvelenamento, c’è solo una cosa da fare: portalo subito dal veterinario! Evita prima di cercare su Internet possibili rimedi casalinghi o valutazioni di altri proprietari di gatti. Tu e il paziente perdete tempo prezioso per il trattamento. Metti il ​​tuo gatto direttamente nella scatola di trasporto e controlla rapidamente il tuo appartamento per vedere se riesci a trovare cibo che è stato mangiato, vomito o diarrea fresca dal gatto. In tal caso, imballalo (separatamente) in un sacchetto per congelatore con cerniera, ad esempio, e porta tutto con te dal medico. Lì può esaminare con quale tossina è entrata in contatto la zampa di velluto e avviare le contromisure appropriate. In caso di avvelenamento, è particolarmente importante il periodo di tempo più breve possibile tra il contatto con il veleno e un trattamento adeguato. Quindi non esitare e piuttosto porta il tuo gatto al pronto soccorso una volta di troppo piuttosto che aspettare altri sintomi, forse peggiori.

Continua a leggere:  I fan di Tyler Bass fanno una donazione al gruppo di adozione di gatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *