Problemi dentali del cane: cosa sono?

probleme dentaire chien 055447 650 400

Il cane non è immune dai problemi dentali, tutt’altro dal momento che più di 8 cani su 10 di almeno 2 anni soffrono di malattia parodontale dovuta all’accumulo di placca dentale. La prevalenza è più alta nei cani di piccola taglia, ma anche molti cani di taglia media e grande soffrono di problemi parodontali. La mancanza di igiene orale ha molto a che fare con questo perché molti proprietari trascurano la manutenzione dei denti del proprio cane. Diamo uno sguardo ai problemi dentali più comuni nei canini.

Alito cattivo

È di gran lunga il problema dentale più comune nei cani. L’alito cattivo o l’alitosi dovrebbero allertare il padrone dell’animale perché è il primo segno facilmente identificabile che può portare al sospetto di una malattia dentale. Notiamo anche che i cani con un alito non sgradevole sono estremamente rari! Tuttavia, non è normale che un cane abbia l’alito cattivo e non dovrebbe essere banalizzato.

ascesso parodontale

Più comune nei cani anziani, l’ascesso è un’infezione dell’osso alveolare. Naturalmente non guarisce da solo. Per salvare il dente colpito è fondamentale portare il cane dal veterinario.

Piorrea

Il tartaro fa sicuramente molti danni! Questa infezione generalizzata della bocca del cane è un’altra conseguenza. Può anche essere dovuto a un’irritazione che ha finito per infettarsi in assenza di cure. Ad esempio, un pezzo di osso bloccato tra due denti può causare piorrea. Si riconosce per l’alito davvero maleodorante e per un deposito biancastro sulle gengive.

Continua a leggere:  Ehrlichiosi nei cani: come prevenire e curare questa malattia trasmessa dalle zecche

Qualche parola sulla malattia parodontale nei cani

Questa malattia infettiva è estremamente comune nei cani. Interessa tutto o parte del parodonto, cioè la struttura che sostiene i denti e che è quindi costituita da cemento, osso alveolare, gengive, legamenti alveolo-dentali. Gengivite e parodontite sono i due principali tipi di malattia parodontale di cui può soffrire un cane.

gengivite

È un’infiammazione delle gengive dovuta alla placca batterica. Questa malattia parodontale è fortunatamente una condizione reversibile, ma non per questo bisogna trascurarla. L’unica soluzione per porre fine alla gengivite è rimuovere la placca mediante detartrasi professionale.

Parodontite

Questo termine si riferisce ad un’infiammazione del tessuto ed è, ahimè, irreversibile. Questa malattia cronica provoca la caduta dei denti. Anche in questo caso il tartaro è il primo responsabile della cattiva salute dei denti dei cani. Se non lavi mai i denti al tuo animale domestico e inoltre non beneficia di una visita di controllo dal veterinario, il tartaro si accumula e finisce per causare danni molto gravi. Non appena l’attaccamento parodontale è insufficiente, i denti si muovono e poi cadono, il che porta inevitabilmente l’animale ad avere difficoltà ad alimentarsi correttamente.

Tieni presente che a volte un cane presenta una parodontite attiva. Si osserva quindi la presenza di infiammazione gengivale e i tessuti vengono gradualmente distrutti.

Quando i problemi dentali incidono sulla salute generale del cane

È importante notare che più il sistema immunitario del cane è debole, più è probabile che la malattia parodontale progredisca. Tuttavia, la degradazione dei tessuti nella bocca dell’animale è la fonte di tossine e batteri che si diffondono nel corpo dell’animale, colpendo gli organi e provocando reazioni immunitarie.

Continua a leggere:  Cancro alla prostata nei cani: sintomi, cause, trattamenti e prevenzione

Esiste una correlazione tra malattia parodontale e malattie cardiovascolari. Ma il sistema cardiaco non è l’unico a rischio. Anche organi diversi dal cuore potrebbero essere colpiti da un problema dentale. È chiaro che il cane può subire gravi conseguenze per la salute. Problemi cardiaci o epatici, disturbi riproduttivi, diabete: nessun maestro dovrebbe ignorare che le malattie sistemiche possono trovare la loro origine in un problema dentale.

La batteriemia è un grave problema di salute poiché i batteri patogeni si trovano nel sangue e vengono quindi trasportati attraverso il sangue ai diversi organi. In un cane sano la batteriemia può essere combattuta rapidamente dal sistema immunitario. Nei cani fragili, già malati o molto anziani, invece, il rischio di proliferazione dei batteri è elevato e provoca, a medio termine, un’infezione dell’intero organismo, la sepsi. La morte del cane può quindi avvenire in poche ore.

Questa lavagna va sempre presa in considerazione quando si decide di adottare un cane. Questo è un atto responsabile e un padrone non può venir meno ai suoi obblighi nei confronti del suo piccolo compagno. Egli deve avere accesso regolare alle cure, il più presto possibile e per tutta la vita, affinché ogni problema dentale o di altro tipo possa essere individuato il più rapidamente possibile e prescritto un trattamento adeguato. Raccomandiamo grande vigilanza: l’ideale è consultare al minimo dubbio.

Una buona igiene orale nei cani non deve essere trascurata, ed è fin dalla tenera età che l’animale necessita di beneficiare di un monitoraggio regolare. Puoi contattare il tuo veterinario abituale o un veterinario in odontoiatria animale. Ricordatevi che per preservare la salute orale ma anche generale del vostro cane, è importante lavargli i denti più volte alla settimana e fissare un appuntamento con lo specialista per una detartrasi una o due volte l’anno. Questo atto è ovviamente rimborsato dalla mutua assicurazione sanitaria per i cani.

Continua a leggere:  Informazioni e caratteristiche sulla razza del cane da orso careliano | Pet Yolo

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *