Come insegnare a un cane a nuotare

swimming dog 607804786 2000 1e9ed9caad174269a221629d2a46e445

Foto: Stefan Cristian Cioata

Con l’avvicinarsi dell’estate, è tempo di preparare la piscina in giardino, andare in spiaggia o mettere la barca in acqua. Sei sicuramente pronto per fare un tuffo, ma il tuo cagnolino è pronto a… sguazzare?

Insegnare al tuo cane a nuotare può avere alcuni vantaggi eccellenti: è un buon esercizio; può aiutare lo sviluppo mentale e fisico del cucciolo; ed è ancora un altro modo per trascorrere del tempo con il tuo migliore amico.

Se ti stai chiedendo come educare il tuo cane, sei nel posto giusto. Abbiamo arruolato Kyle Smith, l’istruttore di nuoto canino del Green Leaf Pet Resort nel New Jersey, per darci i migliori consigli e trucchi su come nuotare con il tuo cane. (Dopo tutto, ha insegnato a nuotare ai golden retriever collezionisti di pipistrelli di Trenton Thunder, Rookie e Dash.)

“Si tratta di renderlo il più positivo possibile in modo che possano iniziare a godersi la piscina”, afferma.

Quando dovresti insegnare al tuo cane a nuotare?

Puoi davvero iniziare in qualsiasi momento della vita del tuo cane, se lo desideri, dice Smith, ma consiglia di iniziare quando il tuo cane ha tra i 6 mesi e i 2 anni.

È allora che i cani si sviluppano fisicamente e mentalmente. Inoltre, i proprietari di cani hanno detto a Smith che l’esposizione al nuoto dà ai loro cuccioli la sicurezza necessaria per provare altre cose come saltare dentro e fuori dall’auto e andare su e giù per le scale con maggiore sicurezza.

Ma se vuoi insegnare a nuotare al tuo cane anziano, non aver paura di provarci.

“Sono un po’ fissati a modo loro, quindi questo rende le cose un po’ più difficili, per non dire che non può accadere, ma lo rende un po’ più difficile”, dice Smith.

Continua a leggere:  Cancro alla vescica nel cane: sintomi, diagnosi, trattamento e prevenzione

Ecco il modo migliore per insegnare al tuo cane a fare surf o a fare stand-up paddle con te

3 semplici passaggi per insegnare al tuo cane a nuotare

Ecco cosa ti servirà: il tuo costume da bagno, un giubbotto di salvataggio per il tuo cane, forse un giocattolo o due, alcuni dolcetti, un atteggiamento positivo e tanta pazienza.

Per quanto riguarda la posizione, Smith dice che puoi insegnare al tuo cane a nuotare in un lago o in un oceano, ma una piscina potrebbe essere l’opzione migliore. Con le spiagge, è facile per il tuo cane entrare e uscire dall’acqua, ma ti trovi in ​​un ambiente altrimenti incontrollato. In una piscina nel cortile, potrebbe essere più difficile per il tuo cucciolo entrare in acqua, ma hai il controllo di tutto.

Inoltre, dovrai andare in acqua con il tuo cane. Hanno bisogno del tuo aiuto e tu, restando in disparte, di fatto silurerai il processo prima ancora che inizi davvero.

“Questo metterà molto più stress su di loro quando ti vedranno fuori dall’acqua e loro sono nell’acqua, e soprattutto se non sanno dove andare”, dice Smith. “Questo li farà semplicemente impazzire.”

Ecco la guida passo passo di Smith per insegnare al tuo cane a nuotare.

Passaggio 1: presenta il tuo cane alla piscina

Porta il tuo cane in piscina, dice Smith. Qui è dove rimarrai quasi per qualche minuto. Puoi giocare con un giocattolo, dare al tuo cane dei buoni animali domestici e magari qualche dolcetto. Quindi inizia a camminare intorno alla piscina, lasciando che il tuo cane si familiarizzi con la conformazione del terreno. Se non l’hai già fatto, indossa il giubbotto di salvataggio del tuo cucciolo.

Le 8 migliori piscine per cani per divertirsi al sole

Passaggio 2: entrare in acqua

Ora è quando inizi a scendere le scale nella tua piscina. Se questo è il primo tentativo del tuo cane, probabilmente non ti seguirà, dice Smith. Quindi sii paziente e aiuta a posizionare le zampe anteriori del tuo cane sul primo gradino nell’acqua. Alla fine, posiziona le zampe in modo che stiano nell’acqua. Ricoprili di amore e incoraggiamento, tanti “bravi ragazzi!” e “brava ragazza!”

Passaggio 3: nuota!

Smith dice che dovresti continuare ad immergere il tuo cane più in profondità nell’acqua finché i suoi piedi non toccano più il suolo. Rimani al suo fianco, guidandolo intorno alla piscina con il suo giubbotto di salvataggio. Se non hai un giubbotto di salvataggio, metti la mano sotto la sua pancia, dice Smith.

Continua a leggere:  Quanto dormono i cuccioli? | Pet Yolo

“Li aiuterà solo a calmarsi”, dice Smith. “Questo è tutto ciò che vogliamo veramente: che si calmino in modo che possano effettivamente iniziare a usare il cervello.”

Ti consigliamo anche di giocare un po’ in difesa qui. Circa il 90% delle volte, un cane nuovo al nuoto cercherà di trovare la via d’uscita più rapida, dice Smith. Cerca di allontanarli delicatamente dalle pareti della piscina dove potrebbero scappare. Se stanno davvero puntando al muro, lascia che si avvicinino prima di dire gentilmente “no” e guidarli via con molto incoraggiamento e amore mentre ricominciano a nuotare.

Questo è il momento in cui puoi introdurre un elemento divertente, come un giocattolo da recuperare, per mostrare al tuo cane che la piscina dovrebbe essere un’esperienza positiva.

Ora, se il tuo cane è evidentemente in grande angoscia mentre è in acqua, lascialo uscire dalla piscina e magari riprova più tardi o in un altro giorno. Se ci hai provato alcune volte e il tuo cane ovviamente lo odia, il nuoto non fa per lui e dovresti concentrarti sul goderti il ​​tempo trascorso insieme sulla terraferma.

“Non puoi forzarlo”, dice Smith.

Tutte le zampe sul ponte: come andare in kayak con il tuo cane

Cosa non fare mentre insegni al tuo cane a nuotare

A proposito di forzare le cose, non gettare in nessuna circostanza il tuo cane in acqua e aspettarti che nuoti. È la cosa peggiore che puoi fare, dice Smith. Non solo il tuo cane probabilmente andrà nel panico perché non ha mai nuotato prima e tu non sei lì con lui, ma l’esperienza potrebbe essere abbastanza traumatica da fargli avere paura dell’acqua in futuro.

Lo stesso vale anche per i cani la cui prima esperienza con il nuoto cade accidentalmente, motivo per cui è importante tenere la piscina coperta quando non viene utilizzata e sorvegliare sempre il cucciolo quando si trova nelle vicinanze di uno specchio d’acqua.

“Puoi davvero vedere quanto siano spaventati e nervosi all’inizio, non appena apriamo la porta della piscina”, dice Smith.

Il mio cane ha bisogno di un giubbotto di salvataggio per nuotare?

Il tuo cane può nuotare senza, ma Smith consiglia di montarne uno per il tuo cane. Di solito consiglia ai cani che nuotano nelle piscine di indossare giacche, ma ha detto che qualsiasi cane che nuota in un ambiente non controllato come un lago o un oceano, dove potrebbero rimanere bloccati in acque libere, dovrebbe indossarne una.

Continua a leggere:  Far abituare il cane e il gatto l'uno all'altro Pet Yolo

I cani hanno bisogno dei giubbotti di salvataggio? Cosa sapere per le tue avventure estive

Per lui i giubbotti di salvataggio non sono uno strumento didattico, servono esclusivamente per la sicurezza.

“Il giubbotto di salvataggio non è lì per mostrare al cane come nuotare”, dice. “Il giubbotto di salvataggio è lì per aiutare il cane se si comporta in modo completamente sbagliato e gli impedisce di annegare.”

Quanto tempo ci vuole per insegnare al tuo cane a nuotare?

Dipende dal cane, dice Smith. Per lui, di solito ci vogliono circa tre o quattro sessioni in media affinché un cane si senta a suo agio nel nuotare. Tuttavia, alcuni cani lo capiscono la prima volta che toccano l’acqua, mentre altri potrebbero improvvisamente sentire qualcosa che scatta durante il quinto tentativo.

Altri, ovviamente, potrebbero non diventare mai nuotatori. E va bene!

Tutte le razze di cani possono nuotare?

Per la maggior parte sì, dice Smith. Alcuni cani potrebbero avere una predisposizione genetica al nuoto – pensa ai cani acquatici come barboncini, labrador retriever o Chesapeake Bay retriever – ma puoi insegnare a nuotare a quasi tutte le razze, dice.

Ma quando si tratta di cani brachicefali dalla faccia piatta come bulldog e carlini, potrebbe essere meglio rimanere a terra. A causa della loro struttura facciale, può essere difficile per queste razze tenere il naso fuori dall’acqua, anche con un giubbotto di salvataggio, per respirare e questo può aumentarne il rischio di annegamento.

Se devi provarci, chiedi a un professionista come Smith che insegni loro a nuotare assicurandosi che siano al sicuro.

“Respireranno più pesantemente e cose del genere, quindi vorrai monitorarli”, dice.

questa pagina è stata utile? Grazie per il tuo feedback! Dicci perché! Altro Invia

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *