Tricocefali nei cani: come trattare e prevenire questo problema parassitario

comforting sick dog 1196417867 2000 2706b12ebad54b7091957f1d07928918

Foto: Solovyova/Getty

Raccogliere la cacca del cane non è mai un compito divertente, e può diventare rapidamente preoccupante se noti qualcosa che si dimena nel mucchio che si lascia dietro. I parassiti non sono qualcosa a cui i proprietari di cani vogliono pensare, ma essere informati può aiutarti a trattare rapidamente un problema e possibilmente impedire che questi parassiti colpiscano il tuo cane in primo luogo.

“La maggior parte delle persone non si rende conto di quanto siano sensibili i loro cani ai parassiti interni”, afferma Amanda Stout, DVM, al Cedar Rapids Animal Hospital. “I cani adorano mangiare le feci di altri cani o di animali selvatici, che possono trasportare uova di parassiti; e molti parassiti si annidano anche nel terreno.” I tricocefali, proprio come le tenie, i nematodi e gli anchilostomi, sono parassiti infettivi che possono avere un impatto sulla salute del tuo cane, indipendentemente da dove vivi o da quanto tempo trascorre all’aperto il tuo cucciolo. Fortunatamente, sono curabili e prevenibili.

Che aspetto hanno i tricocefali?

I tricocefali sono così chiamati per la loro forma. Assomigliano a una frusta con un’estremità spessa e un’estremità lunga e sottile. Scientificamente si chiamano Trichuris vulpis e sono uno dei parassiti intestinali più comuni nei cani.

Lungo circa un quarto di pollice, questo parassita può vivere nel cieco, nel colon e nell’intestino crasso del tuo cane, dove l’estremità spessa dell’organismo si attacca al rivestimento della mucosa e si incastona nella parete. Man mano che il verme cresce, provoca irritazione e disagio gastrointestinale. Anche se sono piccoli, i tricocefali possono causare molti danni in gran numero e dovrebbero essere trattati seriamente.

Continua a leggere:  Rennsteig escursioni nella foresta della Turingia con il cane | Pet Yolo

Come fanno i cani a prendere i tricocefali?

I tricocefali sono organismi resistenti. Le loro uova, che sono molto piccole, sono resistenti all’ambiente e difficili da distruggere. Infatti le uova possono vivere fino a cinque anni! È noto che i cani mangiano cose, vale a dire le feci, che contengono queste uova.

Lordo, lo sappiamo.

Ogni uovo contiene una cellula che nel giro di un mese si svilupperà in una larva infettiva. Poi, nel corso dei prossimi tre mesi, quelle larve si trasformeranno in tricocefali maturi. I veterinari in genere diagnosticano i tricocefali dopo i sei mesi di età, ha detto Stout, poiché i vermi stessi impiegano così tanto tempo per maturare. Fortunatamente, i tricocefali non possono essere trasferiti dalle madri ai cuccioli.

Gli esseri umani possono prendere i tricocefali dai cani?

Fai un respiro profondo. L’altra buona notizia è che è improbabile che i tricocefali colpiscano gli esseri umani. Questo è un problema che il tuo cane potrebbe affrontare e che dovrai aiutarlo a superare. Ciò non significa che non dovresti prendere precauzioni quando raccogli gli escrementi dei cani dal cortile. Indossa guanti e lavati le mani subito dopo questa operazione per evitare problemi.

Segni di tricocefali nei cani

Allora come fai a sapere se il tuo cane è affetto da tricocefali? Può essere sicuramente complicato poiché alcuni cani non mostrano segni esteriori di un’infezione, soprattutto quando vengono colpiti per la prima volta. E non è probabile che tu veda i tricocefali o le loro uova microscopiche lasciate nelle feci del tuo cane.

Continua a leggere:  7 consigli per un weekend lungo con il cane

Le uova stesse possono impiegare fino a 12 settimane per maturare, quindi può essere un processo lento dall’infestazione iniziale prima che ti rendi conto che qualcosa non va.

Poiché causano irritazione nel tratto intestinale inferiore e nel colon del tuo cane, potresti vedere il tuo cane affrontare sintomi come:

  • Perdita di peso
  • Diarrea (soprattutto diarrea cronica)
  • Disidratazione
  • Feci sanguinolente
  • Anemia (nei casi gravi)

Questi possono essere sintomi di altri problemi che il tuo cane potrebbe affrontare, quindi è importante contattare immediatamente il veterinario. Stout dice che diagnostica un cane ogni due mesi.

Il tuo animale domestico ha la coccidiosi? Ecco come identificare i segni di questa infezione parassitaria

Trattamenti contro i tricocefali per cani

Il primo passo se sospetti che il tuo cane sia caduto vittima dei tricocefali è consultare il veterinario. Potrebbe essere necessario prelevare più campioni di feci, a causa del ciclo di vita unico dei tricocefali e del fatto che i tricocefali maturi rilasciano le uova in modo intermittente. Ciò può portare a campioni negativi e alla falsa sensazione che il tuo cane non abbia più a che fare con un’infestazione.

Stout nota che è probabile che un veterinario consigli un farmaco contro i tricocefali e che il tuo cane potrebbe aver bisogno di assumerlo per un periodo prolungato (ogni due mesi, in effetti) per garantire che i parassiti siano completamente eliminati. Forse la parte più frustrante del processo di trattamento è che la probabilità di reinfezione è piuttosto alta, grazie a quelle uova a lunga vita che possono essere reingestite dal tuo cane. Tieni a mente il ciclo di vita dei tricocefali: uova, larve, adulti, in modo da poter collaborare con il tuo veterinario per trovare il miglior piano di trattamento.

Prevenire i tricocefali nei cani

Se vuoi evitare di avere a che fare con i tricocefali in blocco, la buona notizia è che ci sono alcune misure preventive che puoi adottare per tenerli lontani, così come altri parassiti simili. Forse la migliore misura di prevenzione è raccogliere tempestivamente la cacca del tuo animale domestico (e questi sacchetti per i rifiuti ricevono recensioni entusiastiche online). Ciò contribuirà a eliminare un ambiente in cui le uova possono crescere e infettare gli animali.

Se hai una sabbiera nel tuo giardino, è meglio tenerla coperta per evitare che altri animali la contaminino. Dovresti anche impegnarti a sottoporre regolarmente gli esami fecali al tuo animale domestico quando visita il veterinario. E, cosa più importante, Stout afferma che tutti i cani dovrebbero assumere un prodotto vermifugo mensile per prevenire i parassiti interni, inclusi i tricocefali. “Il rischio di esposizione è intorno a noi, quindi non ci sono scuse per non tenere il tuo cane con un prodotto vermifugo mensile, soprattutto in estate”, afferma Stout.

Dare regolarmente al tuo cane farmaci preventivi per la filaria può aiutare a prevenire le infezioni da tricocefali, quindi prendere l’abitudine di curare il tuo animale domestico potrebbe farti risparmiare molte preoccupazioni in futuro. Parla con il tuo veterinario per avere suggerimenti su come ottenere il giusto mix di ingredienti.

questa pagina è stata utile? Grazie per il tuo feedback! Dicci perché! Altro Invia

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *