Prolasso nei cani: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

prolapsus chien 161032 1200 738

Grave problema di salute per l’animale, il prolasso
è un’emergenza veterinaria. I sintomi e le cause differiscono a seconda della posizione del prolasso, ma tutti definiscono il cedimento dei tessuti che portano alla perdita di un organo.

Come riconoscere un prolasso nel tuo compagno canino? Quali sono le sue cause? Quale trattamento suggerirà il veterinario per curare il cane affetto da prolasso? È possibile prevenire questo problema di salute nei cani?

Quali sintomi indicano un prolasso nel tuo cane?

Proprio come i gatti, i cani possono soffrire di questa condizione su diversi organi. Gli occhi e il tratto urogenitale possono soffrire di prolasso. I sintomi saranno quindi diversi a seconda della posizione.

Prolasso oculare nei cani

Il cane ha tre palpebre. Superiore, inferiore e membrana nittitante circondare e proteggere l’occhio dell’animale. Nei cani e nei gatti, la terza palpebra completa può soffrire di prolasso. Traslucido e generalmente invisibile, inumidisce l’occhio grazie al film lacrimale prodotto dalla ghiandola che riveste la membrana nittitante e le altre membrane dell’occhio. Il segno del prolasso della terza palpebra è una massa rosata che appare nell’angolo interno dell’occhio. Appaiono gli occhi asciutti, che impediscono all’occhio di inumidirsi. Raramente doloroso per il cane, il prolasso può portare a secrezione di pus o congiuntivite. I cani giovani sono più spesso colpiti e questa patologia si riscontra frequentemente in:

  • Beagle;
  • Bulldog inglese;
  • Cane Corso;
  • il Cavaliere Re Carlo;
  • Cocker Spaniel americano;
  • Lhasa Apsos;
  • Pechinese;
  • Shar Pei.

Prolasso anale o rettale nei cani

Quando l’animale presenta a prolasso anale o rettalediversi sintomi dovrebbero avvisarti:

  • Difficoltà nel passaggio delle feci;
  • Diarrea;
  • Messa rossa all’uscita dell’orifizio anale.

Nel caso del prolasso anale si verifica una protrusione della mucosa anale. Ciò può causare un forte dolore localizzato nel cane. Il prolasso rettale, dal canto suo, si riferisce all’esteriorizzazione di parte o di tutto il retto attraverso l’ano: si parla allora di intussuscezione. L’età, il sesso o la razza non causano prevalenza nell’insorgenza di questi prolassi.

Prolasso uretrale

Quest’ultimo riguarda soprattutto i cani maschi giovani. Non comune, il cane presenterà:

  • Difficoltà a urinare;
  • Irritazione del pene ;
  • Presenza di una massa rossa all’estremità del pene.

La leccatura anomala di questa zona genitale o il sanguinamento intermittente dalla punta del pene dopo una fase di eccitazione o di minzione dovrebbero avvisarti.

Prolasso vaginale nei cani

Anch’essa una forma rara, questa ptosi riguarda solo individui di sesso femminile. Porta ad a inversione della vagina della cagna. Un organo rosso, di forma cilindrica, appare ed emerge dalla vulva dell’animale. Alcune razze sono predisposte all’infezione come il Bulldog inglese o altre razze brachicefaliche.

Quali sono le cause del prolasso?

Il prolasso è la caduta di un organo con conseguente indebolimento dei tessuti. Questi si rilassano e non mantengono più l’organo al suo posto. Le cause del prolasso dipendono dalla sua posizione. In caso di prolasso della membrana nittitante, il legamento che trattiene la ghiandola lacrimale si rompe, rivelando l’“occhio a ciliegia”. Nel caso del prolasso anale o rettale, diversi fattori possono causarlo:

  • parassiti;
  • Stipsi ;
  • Presenza di un corpo estraneo;
  • Cistite.

Le cause del prolasso uretrale rimangono poco definite e vengono prese in considerazione diverse ragioni:

  • Disturbo dello sviluppo uretrale associato ad aumento della pressione addominale con difficoltà respiratorie croniche;
  • Difficoltà a urinare;
  • Eccitazione sessuale ;
  • Disturbi del tratto urinario;
  • Ceppi addominali come starnuti o vomito.

Nel caso del prolasso vaginale, la causa sarebbe la separazione improvvisa durante l’accoppiamento dei cani o il parto. La stitichezza rappresenta solo una percentuale molto piccola di casi di discendenza d’organo nelle cagne.

Quali cure prescriverà il veterinario in caso di prolasso?

A seconda della posizione e delle cause che hanno causato il prolasso, il trattamento sarà diverso. Il veterinario esaminerà prima il tuo cane per determinare la causa e trattare il problema di fondo. Nella maggior parte dei casi, a trattamento chirurgico rimane essenziale per seppellire e riposizionare l’organo prolassato. Durante la ptosi uretrale, il veterinario asporterà la parte dell’uretra che è sporgente e fisserà la parte ancora interna al pene con alcuni punti. Talvolta, in caso di prolasso rettale, anale o vaginale, è possibile la sostituzione manuale, ma non sempre è possibile. Allora l’intervento è inevitabile. In caso di necrosi o ulcerazione della vagina prolassata, il medico veterinario suggerirà l’escissione chirurgica. La sterilizzazione sarà offerta sia ai maschi che alle femmine in caso di recidiva.

Gli antidolorifici accompagnano le cure postoperatorie e il tuo amico a quattro zampe dovrà indossare un collare fino al completo recupero.

Possiamo limitare il rischio di prolasso nei cani?

Nel caso del prolasso delle ghiandole lacrimali non esiste alcuna prevenzione. L’osservazione regolare dei bellissimi occhi del tuo cane e l’intervento chirurgico se necessario sono solo possibili. La sterilizzazione è fortemente consigliata per prevenire sia la cagna che il cane da prolassi generati dal parto o dall’eccitazione sessuale. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla dieta se il vostro cane soffre di stitichezza. Ricordatevi inoltre di sverminare regolarmente il vostro piccolo compagno e di non trascurare il consulto annuale con il veterinario che vi permetterà di verificare il buono stato di salute del vostro amico a quattro zampe.

Di Magali Laguillaumie – Pubblicato il 24/05/2024

Continua a leggere:  Atrofia retinica progressiva nei cani: cause, sintomi, trattamenti e prevenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *