Prestazioni sensoriali dei cani | Pet Yolo

Hundesinne

funzioni sensoriali dei cani

Le capacità sensoriali dei cani sono meravigliose. Soprattutto la sua capacità di fiutare tanti odori diversi. Che si tratti di un cane antidroga o di un rimorchio, il naso del cane è apprezzato e utilizzato in molte aree della nostra vita quotidiana. Tuttavia, anche gli altri sensi del cane devono essere presi in considerazione se si desidera capire e vivere il proprio cane ancora di più e meglio.

Una panoramica delle funzioni sensoriali dei cani

I cani arricchiscono la nostra vita e la rendono molto speciale. Viviamo a stretto contatto con loro, ma percepiamo l’ambiente in modo molto diverso. La ragione di ciò risiede nei loro sensi. Proprio come gli umani, hanno cinque sensi, ma sono sviluppati in modo diverso.

Vedere

I cani sono in grado di riconoscere anche le più piccole differenze di luminosità. Più scuro è l’ambiente, meglio i cani possono distinguere le differenze. Il tapetum lucidum è responsabile di questo, tra le altre cose, e che i cani possono allargare molto le loro pupille.

I cani possono vedere solo alcune sfumature di colore. Poiché mancano di un tipo di cono nella struttura dell’occhio, non sono in grado di vedere la tonalità del verde. D’altra parte, possono vedere particolarmente bene le tonalità viola, blu, gialle e bianche e distinguerle l’una dall’altra. Colori come il rosso, il giallo, l’arancione o il verde, invece, non possono essere realmente distinti dai cani. Ad esempio, se lanci un giocattolo giallo in un campo verde, il tuo cane non sarà in grado di vederlo, ma sarà in grado di localizzarlo utilizzando gli altri sensi.

Quando si tratta di riconoscere gli stimoli di movimento, tuttavia, nessuno può ingannare un cane. Un cane percepisce anche i più piccoli movimenti, che noi umani a volte non riconosciamo davvero. I cani, invece, non sono in grado di riconoscere gli oggetti immobili.

La vista di un cane può deteriorarsi con l’età oa causa di una malattia.

Ascoltare

I cani possono sentire molto meglio degli umani. La forma delle orecchie (orecchie flosce/adesive) è irrilevante. Percepiscono le onde sonore nell’aria. Questi sorgono sempre quando le particelle si muovono nell’aria. Se le onde sonore entrano nell’orecchio del cane, il timpano vibra e il processo uditivo vero e proprio fa il suo corso.

I cani sono in grado di sentire in una gamma di frequenze da 20 Hz a 50 kHz. Questo spiega anche perché possono sentire i topi sottoterra o letteralmente tossire le pulci. La natura e il suo mondo animale rappresentano uno straordinario rumore di sottofondo per il tuo cane, ma la nostra vita quotidiana è costellata da tutti i tipi di rumori che per noi sono poco appariscenti, se non del tutto udibili. Ma i nostri amici a quattro zampe li notano. Qui, ad esempio, vanno menzionate le lampade a risparmio energetico o gli spazzolini elettrici spesso utilizzati. È un’impresa straordinaria per i cani bloccare tali rumori presumibilmente inquietanti e filtrare rumori specifici da tutta questa miscela di onde sonore.

Weiterlesen:  200+ Nomi di Gatto Femminili Accattivanti | Pet Yolo

Troppo cerume, acari, un’infezione all’orecchio o la direzione sbagliata del vento possono portare a una perdita della qualità dell’udito. Da non dimenticare: la capacità di udire diminuisce con l’avanzare dell’età. L’olfatto L’olfatto di un cane è indiscutibilmente di gran lunga superiore a quello di noi umani. Per darti un’idea migliore: i cani hanno circa 220 milioni di cellule olfattive. Noi umani, d’altra parte, siamo solo tra i 5 ei 10 milioni circa.

I cani sono anche in grado di passare avanti e indietro tra la normale respirazione e l’annusare. Ciò significa che quando il cane respira, può dirigere il flusso d’aria attraverso il rinofaringe verso i polmoni. Quando si annusa, cioè si inala il profumo, il ritmo respiratorio è diverso. L’amico a quattro zampe può respirare aria fino a 300 volte in un minuto, dirigendola verso la mucosa olfattiva. Ciò richiede sempre un’umidità sufficiente in modo che le particelle di odore possano essere legate e quindi analizzate.

Gusto buono

Nei cani, i recettori del gusto si trovano nella mucosa della lingua. Risiedono in piccoli gruppi chiamati papille gustative. La percezione del gusto è tanto più sensibile quanto più sono presenti queste papille gustative. I cani hanno molte meno papille gustative rispetto agli umani. Per un confronto migliore: i cani hanno circa 1700-2000 papille gustative, mentre noi umani ne abbiamo circa 9000.

I cani hanno quattro tipi di papille gustative. Possono avere un sapore dolce, dolce-fruttato, acido, amaro e salato-piccante (chiamato anche “umami”) e distinguerli gli uni dagli altri. Ciò è dovuto alla presenza di diverse cellule sensoriali del gusto che reagiscono a diversi tipi di stimoli. Il gusto delle cose salate è molto debole nei cani.

toccare e toccare

Il cane ha cellule sensoriali su tutto il corpo che reagiscono a qualsiasi tipo di stimolo tattile. Questi sono i recettori del tatto, del dolore e del caldo-freddo. Il cane ha anche tali recettori all’interno del corpo, cioè negli organi interni e anche nelle articolazioni. Non solo la pelle del cane è molto sensibile, ma anche il mantello protettivo. Ogni singolo capello ha fibre nervose alla radice, il che rende possibile la sensibilità tattile.

I cani hanno quello che viene chiamato pelo del seno. Rispetto agli altri peli del corpo, questi sono più lunghi e si trovano più in profondità. Si trovano principalmente sul muso dell’amico a quattro zampe, intorno al naso e alla bocca, oltre che sopra gli occhi e sulla fronte.

I peli del seno sparsi possono anche essere trovati distribuiti sul corpo del cane. Questi sono chiamati i cosiddetti peli guida. Hanno anche fibre nervose alle loro radici, ma queste sono molto più dense del resto dei capelli. Con i peli del seno, i cani possono percepire e riconoscere il tatto, ma anche le correnti d’aria.

Weiterlesen:  Bearded Collie: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

I cani sono anche in grado di percepire e rispondere ai campi elettromagnetici con la pelliccia e i peli del seno. Puoi percepire il campo magnetico statico terrestre usando diversi tipi di recettori.

I sensi dei nostri cani sono molto affascinanti. Spesso ci sorprendono con cose che percepiscono e a cui rispondono. Allenare la tua sensibilità qui può aprire una prospettiva completamente nuova sul tuo cane.

Lo sviluppo delle capacità sensoriali del cane in età da cucciolo

Alla nascita, non tutti i sensi di un cane sono sviluppati, ma può già percepire una varietà di stimoli nel grembo materno. Alcuni organi di senso si sviluppano più velocemente di altri. Ad esempio, le palpebre cambiano durante questo periodo per poter proteggere in particolare il bulbo oculare. All’inizio le palpebre sono solo leggermente unite. Crescono anche insieme man mano che la gravidanza avanza. Circa due settimane dopo la nascita, gli occhi si aprono poco a poco e solo dopo diverse settimane raggiungono la loro piena funzionalità.

Anche lo sviluppo dell’udito inizia molto più tardi. Subito dopo la nascita, i condotti uditivi sono ancora chiusi. Infine, durante la terza settimana, iniziano lentamente ad aprirsi. È sorprendente che i cuccioli possano ancora percepire le impressioni uditive subito dopo la nascita. Se ci sono rumori forti nelle immediate vicinanze, la testa del cane vibra leggermente. Questi vengono poi trasmessi all’organo uditivo. Il cucciolo può così farsi un’idea di questo suono. L’udito è completamente sviluppato dopo poche settimane.

La sensazione di dolore, il senso dell’equilibrio e la percezione della temperatura si sviluppano già nel grembo materno. Sebbene non siano ancora completamente funzionanti lì, vari recettori stanno già funzionando.

Gli organi di senso

L’orecchio del cane

L’orecchio del cane può essere diviso in tre sezioni, in primo luogo l’orecchio esterno. Questo include il padiglione auricolare, il condotto uditivo e infine il timpano. Il condotto uditivo è ricoperto da una membrana mucosa e, dopo un tratto verticale, si trasforma in un tratto orizzontale. Al termine di questa sezione orizzontale si trova il timpano, una membrana che può variare di dimensioni a seconda della taglia del cane. La sezione verticale del condotto uditivo è parzialmente ricoperta di peli.

La seconda parte dell’orecchio è l’orecchio medio. È una cavità piena d’aria. Qui è dove si trovano gli ossicini uditivi. Questa cavità è collegata alla faringe tramite un tubo. Ad ogni rondine, questo spazio aereo viene ventilato.

La terza sezione è l’orecchio interno. Esiste una connessione tra la cavità e l’orecchio interno con le sue cellule sensoriali attraverso due aperture. Questa zona è anche conosciuta come il labirinto. Lì si trova l’organo dell’udito, che si chiama organo del Corti. Inoltre, vi si trova anche l’organo dell’equilibrio.

Weiterlesen:  Affenpinscher: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

Il naso del cane

Annusare non è solo annusare per il cane. Ha due modi di percepire gli odori. Da un lato, ovviamente, sopra il naso. Respira l’aria con le particelle di odore. Un sistema molto ben funzionante di sottili vasi che fanno circolare la membrana mucosa e ghiandole che forniscono liquido forniscono la base per il facile assorbimento delle molecole di profumo dall’aria. Inoltre, i cani sono in grado di alternare tra respirare e annusare consapevolmente.

Gli amici a quattro zampe, invece, possono percepire gli odori attraverso il loro organo bocca-olfattivo, l’organo vomeronasale. Prende il nome dal suo scopritore, questo organo è anche chiamato organo di Jacobson. Si siede sul palato. Riceve le informazioni olfattive dalla bocca da un lato e dal naso dall’altro. Tuttavia, sono decisive solo le pesanti particelle di profumo che fuoriescono dal cavo orale. Le particelle provengono dai feromoni, che vengono escreti attraverso vari fluidi corporei. Potresti aver visto il ben noto tremore delle mascelle e uno schiocco simultaneo con possibile schiuma in un cane maschio. In questo caso il maschio ha percepito l’odore di una cagna.

L’occhio del cane

La luce incidente passa attraverso la cornea nella camera anteriore dell’occhio. L’iride che vi si trova ha il compito di regolare l’esatta quantità di luce. Al centro dell’iride c’è la pupilla, un’apertura circolare. Ciò consente ai raggi di luce di andare oltre. Un riflesso controlla la misura in cui la pupilla si allarga o si restringe. Se è debole, ad esempio, la pupilla viene allargata il più possibile per catturare il maggior numero possibile di raggi di luce. Al contrario, la pupilla viene ristretta in modo che le cellule dei fotorecettori possano essere protette in condizioni di luce intensa.La luce raggiunge quindi il cristallino, dove i raggi luminosi vengono raggruppati. Con l’aiuto del corpo vitreo, i raggi luminosi vengono proiettati sulla retina. A seconda del grado di curvatura dell’obiettivo, l’immagine può essere nitida o meno nitida.

Soprattutto quando si tratta di visione, ci sono caratteristiche speciali nelle diverse razze, soprattutto per quanto riguarda il campo visivo. Nei cani con muso lungo, il campo visivo è di 270 gradi. D’altra parte, per i cani con facce tonde e piatte, è solo di 220 gradi. Per fare un confronto: con noi umani è solo di 180 gradi.

bilancia

L’organo dell’equilibrio è responsabile dell’equilibrio. È nell’orecchio interno ed è molto sensibile. Consiste di tre tubi. Questi sono curvati in un cerchio e riempiti di liquido. I tubi sono disposti approssimativamente ad angolo retto l’uno rispetto all’altro. Questo fatto rende possibile realizzare qualsiasi movimento rotatorio.

Auteur

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *