Il pesce rosso può mangiare i chironomus? Vantaggi e rischi

goldfish eat bloodworms

Essendo un pesce onnivoro, il pesce rosso consumerà una varietà di cibi, il che significa che è abbastanza facile da soddisfare. I chironomus sono il Santo Graal quando si tratta di cibo per pesci. Sono ricchi di proteine ​​e ferro e sono appetibili e facili da consumare. Non c’è da meravigliarsi che la maggior parte, se non tutti, i pesci d’acquario li consumino inesorabilmente.

Ma i pesci rossi li mangiano? Si lo fanno. I chironomus sono tra i cibi preferiti dai pesci rossi e li mangerebbero il più frequentemente possibile. E lo fanno in natura perché quel tipo di cibo è una prelibatezza per i pesci rossi.

In cattività, tuttavia, le cose cambiano un po’ poiché i bloodworms possono essere sempre disponibili. È qui che entra in gioco la domanda: quanti chironomus dovrebbe mangiare il pesce rosso ogni giorno o ogni settimana? E ci sono rischi per la salute associati al loro consumo?

Controlliamolo!

I chironomus sono sicuri per i pesci rossi?

Per la maggior parte, sì, i bloodworms sono sicuri per i pesci rossi. Tuttavia, la realtà potrebbe non essere così semplice. In alcuni casi, i bloodworms possono effettivamente diventare un danno per la dieta del tuo pesce. I bloodworms catturati in natura comportano vari rischi per la salute poiché possono contenere batteri e virus mortali che si trasmettono al pesce.

Anche nutrire il tuo pesce rosso con troppi chironomus e troppo spesso non è una buona idea. Questo perché, sebbene siano ricchi di proteine, i bloodworms mancano di una varietà di nutrienti, vitamine e minerali di cui il pesce ha bisogno. Quindi, rendi sempre il bloodworm parte di una dieta stabile e diversificata invece di usarlo come principale fonte di cibo.

Vantaggi di Bloodworms per Goldfish

Nutrire i bloodworms al tuo pesce rosso comporta una serie di vantaggi, come ad esempio:

  • Ottimizzazione dell’assunzione di proteine ​​- I pesci rossi sono pesci onnivori, quindi richiedono nutrienti a base vegetale e proteine ​​animali attraverso una dieta varia ed equilibrata. I chironomus sono perfetti in questo senso poiché contengono molte proteine, grassi e ferro. Completeranno abbastanza bene la dieta del pesce se usati in una dieta a tutto tondo.
  • Solleticare gli istinti predatori del pesce rosso – Il pesce rosso non è un gran predatore, ma dopotutto è un pesce onnivoro. Quindi, gli piace mangiare cibo vivo che caccia attivamente quando possibile. Lanciare alcuni bloodworms vivi nella vasca aiuterà il pesce rosso a esercitare un po’ le sue capacità di caccia. Ciò manterrà il pesce attivo e più energico da un pasto all’altro.
  • Buono per la riproduzione – Questo può sembrare imbarazzante, ma è vero. Nutrire i tuoi bloodworms di pesce rosso può effettivamente istigare i sensi riproduttivi del pesce. Tutto ciò è dovuto alle condizioni naturali del pesce rosso in natura. I pesci rossi si accoppiano tipicamente durante la tarda primavera e l’inizio dell’estate, quando il loro ambiente è generalmente pieno di insetti, larve e vermi. Lo fanno perché l’abbondanza di cibo garantirà i tassi di sopravvivenza degli avannotti.
  • Aggiunge varietà – Sebbene tutti i pesci rossi siano onnivori, hanno anche personalità e preferenze diverse. Alcuni potrebbero mangiare determinati cibi, mentre altri li eviteranno. I chironomus sono un alimento di tipo rete di sicurezza poiché tutti i pesci rossi li mangeranno, non importa quanto siano pignoli riguardo alle loro preferenze culinarie.
Continua a leggere:  15 Corydoras Tank Mates per principianti

Come puoi vedere, ci sono una manciata di benefici per i bloodworms, a condizione che tu sia consapevole anche dei rischi. E ne discuteremo nella sezione seguente.

Rischi di Bloodworms per Goldfish

Sebbene siano estremamente nutrienti, i bloodworms comportano anche alcuni rischi. Questi includono:

  • Carenze nutrizionali – I chironomus sono una buona fonte di proteine, grassi e ferro, ma non molto altro. I pesci li adorano perché sono anche appetibili, il che porta alcune persone a dar loro da mangiare più chironomus più frequentemente di quanto dovrebbero. Ciò alla fine farà sì che il pesce subisca carenze nutrizionali, che in alcuni casi possono essere mortali.
  • Troppi grassi – I chironomus sono ricchi di proteine ​​e grassi, quindi è meglio consumarli in porzioni moderate. Troppo grasso e poca fibra stiticheranno velocemente il pesce. La stitichezza è pericolosa nei pesci poiché l’addome ostruito e gonfio preme contro la loro vescica, aumentando il rischio di malattie della vescica natatoria. In poche parole, questa condizione influenzerà la galleggiabilità e le capacità di nuoto del pesce, causando potenzialmente l’annegamento del pesce rosso.
  • Rischio di parassiti – Questo non è un problema con i bloodworms acquistati in negozio poiché sono relativamente sicuri. Tuttavia, alcuni acquariofili ottengono i loro bloodworms da fonti non sicure, anche direttamente dalla natura. Questo è un errore poiché questi bloodworms sono generalmente pieni di batteri e parassiti che trasmetteranno ai tuoi pesci.

Puoi prevenire tutti questi problemi ottenendo i tuoi bloodworms da fonti affidabili. Discuteremo questo aspetto in seguito.

Sourcing Bloodworms per Goldfish

Esistono 3 tipi di bloodworms, in base al loro stato, che puoi utilizzare per il tuo pesce rosso:

Continua a leggere:  Colonna vertebrale piegata nei pesci - Cause e prevenzione

– Chironomus congelati

Questi sono disponibili nella maggior parte dei negozi di pesce e di solito si presentano sotto forma di cubetti. Questi sono fondamentalmente conglomerati di bloodworms imballati insieme in una forma compatta. Puoi gettare i cubetti direttamente nella vasca dei pesci e permettere ai pesci rossi di mordicchiarli gradualmente. Puoi anche spezzare i vermi in pezzi più piccoli per aiutare i pesci a mangiare più facilmente.

Una cosa è certa: i chironomus congelati sono un’ottima opzione se non vuoi fare la spesa troppo spesso. Basta metterli nel congelatore e nutrire i pesci in piccole porzioni quando necessario.

– Bloodworms liofilizzati

I bloodworms liofilizzati sono ancora più duraturi di quelli congelati. La differenza tra i 2 è che i bloodworms liofilizzati contengono meno sostanze nutritive. Ciò è dovuto al processo di preparazione, che include l’estrazione dei fluidi dal bloodworm.

Questa procedura è necessaria per prolungare la vita del tessuto. Di conseguenza, i bloodworms liofilizzati possono rimanere una valida fonte di cibo per mesi o addirittura anni se conservati correttamente.

Tuttavia, ci sono 2 aspetti negativi degni di nota:

  1. Meno valore nutrizionale: consiglio di immergere i bloodworms liofilizzati in un complesso vitaminico per aumentare il loro valore nutrizionale. Oppure usali come ingrediente in una pasta nutriente fatta in casa che puoi congelare per un uso successivo.
  2. L’ammollo è necessario: i bloodworms liofilizzati sono come la gomma. I tuoi pesci non saranno in grado di mangiarli nel loro stato “naturale”. Quindi, è necessario immergerli per circa 10 minuti nell’acqua della vasca affinché i pesci li consumino più facilmente.

A parte questo, i bloodworms liofilizzati sono un ottimo alimento a lungo termine per il tuo pesce rosso.

– Cultura del chironomus vivo

Considero questi come i bloodworms più nutrienti che puoi trovare. Rappresentano uno degli alimenti naturali del pesce rosso e sono ricchi di proteine ​​pronte da mangiare allo stato naturale. Il tuo pesce rosso preferirà i chironomus vivi rispetto a qualsiasi altro cibo, se disponibile.

Il problema ovvio è che non sono adatti per l’archiviazione a lungo termine. È qui che entrano in gioco le culture dal vivo. Raccomando le colture vive a tutti gli acquariofili poiché forniscono al pesce cibo fresco e pronto per il consumo per garantire un apporto nutritivo ottimale. Inoltre, i tuoi pesci adorano il cibo vivo che possono inseguire e cacciare.

Continua a leggere:  10 Compagni di carro armato ciclidi bocca di fuoco

Certo, all’inizio dovrai considerare un certo investimento poiché hai bisogno di alcune attrezzature per far funzionare le cose. Fortunatamente, i bloodworms non richiedono troppe cure o molto spazio, se è per questo. Un contenitore di plastica da 50 x 25 pollici con un substrato di terreno da giardino profondo 6 pollici può ospitare quasi 100 bloodworms, ciascuno in grado di crescere fino a 14 pollici.

Sono molto più facili da mantenere rispetto ai pesci da alimentazione o ai crostacei e molto meno disordinati. Puoi usare i chironomus vivi come preferisci. Puoi dar loro da mangiare nel loro stato vivo, congelarli per un uso successivo o usarli come ingredienti nella pasta alimentare fatta in casa per i tuoi pesci.

Come nutrire i chironomus ai pesci rossi?

Puoi semplicemente gettarne un paio nella vasca e assistere al pesce rosso che li divora. Se il bloodworm è troppo grande rispetto alle dimensioni del tuo pesce rosso, spezzalo in pezzi più piccoli.

Se vuoi conservare i tuoi bloodworms per un uso successivo, ti consiglio di congelarli o di usarli come ingredienti per varie ricette alimentari. Mescolali con altre fonti proteiche e verdure e otterrai alimenti nutrienti e deliziosi (per gli standard di pesce) che i tuoi pesci rossi apprezzeranno molto.

Conclusione

I chironomus sono molto nutrienti, ma dovresti usarli con moderazione. Hanno un sacco di proteine ​​ma non abbastanza di altre vitamine e minerali che sono vitali per il benessere del tuo pesce rosso.

Crea una coltura di bloodworm e usali per integrare la dieta del tuo pesce rosso a lungo termine. I vantaggi faranno sì che ne valga la pena di creare e mantenere la cultura dal vivo.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *