Cavalier King Charles: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

cavalier king charles 1 111433 650 400

Da sempre imbattibile nella top 10 dei cani preferiti dai francesi, il Cavalier King Charles Spaniel ci affascina con la sua gentilezza e dolcezza.

Il Cavalier King Charles in poche parole

  • Altro nome: English Toy Spaniel
  • Aspettativa di vita: 13 anni
  • Peso: da 5.500 a 8 kg
  • Altezza: da 25 a 34 cm
  • Silhouette: aggraziata
  • Capelli lunghi
  • Colori: nero focato, rubino, Blenheim o tricolore
  • Carattere: allegro e affettuoso
  • Origine: Inghilterra
  • Tipo: braccoide
  • Gruppo: 9 cani di servizio e da compagnia

Storia della razza Cavalier King Charles

Stretto cugino del re Carlo dalla museruola piatta, il Cavalier King Charles viene dall’Inghilterra. Il suo nome si riferisce a Carlo Stuart II, vero amante dei suoi cani da caccia. A quel tempo, questi cagnolini erano molto popolari a corte e compaiono in molti dipinti di maestri. Molto più tardi, negli anni ’20 negli Stati Uniti, Roswell Eldridge lavorerà alla selezione della morfologia che conosciamo oggi.

I Cavaliers King Charles deriverebbero da incroci tra:

  • l’antico tipo di toy spaniel favorito alla corte inglese nel XVII secolo;
  • Carlini;
  • pechinese.

Questi gli fanno perdere le sue qualità sportive e le sue doti venatorie per portargli quelle del miglior cane da compagnia, uno dei favoriti al mondo!

Nel 1945 la razza Cavalier King Charles fu riconosciuta dal Kennel Club e ufficialmente separata dalla razza King Charles. Sarà introdotto in Francia nel 1975.

Caratteristiche fisiche della razza Cavalier King Charles

Con il suo corpo compatto e tozzo, il petto ampio e profondo e gli arti corti e dritti, il Cavalier King Charles Spaniel ha un bell’aspetto. Sul suo cranio quasi piatto sono abbassate le sue lunghe orecchie pendenti. Il suo muso tondo, dove brillano due grandi occhi scuri che non devono sporgere, ha un muso squadrato con un naso nero. Il pelo è lungo e setoso, liscio o leggermente ondulato, con frange generose su zampe, orecchie e coda.

Quattro mani sono accettate nello standard di razza:

  • nero profondo, lucido, con macchie mogano sopra gli occhi, sul muso, intorno e dentro le orecchie, sulle zampe, sul petto e sotto la coda;
  • il mantello tricolore bianco e nero con focature ben distribuite sulle guance, sopra gli occhi, all’interno delle orecchie, sotto la coda e all’interno degli arti;
  • il mantello Blenheim su fondo bianco perlaceo con macchie castane, un luccichio bianco tra gli occhi e la macchia castana al centro del cranio, caratteristica della razza molto apprezzata e ricercata;
  • la veste di rubino unicolor.
Continua a leggere:  Levriero afgano in ritratto di razza | Pet Yolo

Personaggio del Cavalier King Charles

Precedentemente un cane da caccia, il Cavalier King Charles Spaniel ha conservato una buona acutezza sensoriale e un gusto molto pronunciato per la ricerca di uccelli e insetti. Questo piccolo compagno allegro, simpatico, gentile e affettuoso sa mostrare la sua vivacità e curiosità, nelle passeggiate e durante il gioco. Di temperamento calmo, apprezza il comfort e teme il freddo e l’umidità. Socievole quando è sicuro di sé, mostra spesso sensibilità e non sopporta di essere malmenato. Uno dei tratti principali della sua personalità da tenere in considerazione prima della sua adozione è che questo vero cane da compagnia non ama la solitudine, che influisce seriamente sul suo benessere, sul suo umore e sul suo buon carattere.

Condizioni di vita ideali per il Cavalier King Charles

Coccolato come merita, l’English Toy Spaniel è il migliore amico degli umani di tutte le età. Si adatta bene alla vita di città, purché esca frequentemente e non rimanga a lungo senza i suoi padroni. Non atletico, si accontenta di brevi passeggiate e preferisce dedicare il suo tempo libero al suo hobby: le ginocchia. Lo fa sia in casa che in appartamento con padroni molto disponibili, ad esempio pensionati o telelavoratori. La convivenza con altri animali non è un problema e in genere va molto d’accordo con i gatti, se è stato ben socializzato fin da cucciolo.

Istruzione del Cavalier King Charles

Così carini che gli lasciamo fare tutto, i Cavaliers King Charles imparano rapidamente a sfruttare le debolezze dei membri della loro famiglia. Ma come resistere alla dolcezza del loro sguardo? Una dimensione modesta non impedisce l’elaborazione di regole di convivenza alle quali non sarà necessario derogare per un’armoniosa convivenza. Con un po’ di fermezza, costanza, pazienza e gentilezza; il tutto combinato con metodi educativi positivi, un maestro otterrà rapidamente l’obbedienza di questo loulou accomodante.

Ricordiamo che per un cane che sta bene nelle zampe è necessario:

  • fare una passeggiata tutti i giorni, oltre a fare pipì;
  • gioca con lui regolarmente;
  • rivedere ordini e comandi di base con l’aiuto di piccoli esercizi divertenti;
  • fornirgli giocattoli da masticare;
  • presentarlo a congeneri di ogni razza e taglia;
  • non lasciarlo troppo spesso o troppo a lungo da solo.

La quasi naturale dipendenza affettiva del Cavalier King Charles non va mantenuta per evitare, tra l’altro, l’ansia da separazione. L’apprendistato della solitudine avviene gradualmente nel cucciolo. Non blandirlo al momento delle partenze e degli arrivi è una soluzione per attenuare le forti emozioni all’origine del malessere: la banalizzazione delle assenze è necessaria per l’equilibrio di tutti i canidi domestici.

Continua a leggere:  Il mio cane ha sangue nelle urine: perché? È brutto?

Toelettatura e manutenzione del Cavalier King Charles

Per rimuovere i peli morti, è consigliabile spazzolare un Toy Spaniel inglese due o anche tre volte alla settimana, più spesso durante i periodi di muta. Questo, oltre ad evitare la formazione di nodi, permette anche di tenere sotto controllo eventuali parassiti nel manto del cane e di agire di conseguenza se necessario. Gli occhi vengono puliti con un impacco sterile e un prodotto specifico per gli occhi. L’ispezione delle orecchie, e il loro lavaggio se necessario, è accompagnata dal monitoraggio dei peli al loro interno: a volte ostruiscono i condotti uditivi. I toelettatori canini hanno strumenti adatti per rimuoverli.

Come tutti gli altri cani, il Cavalier King Charles Spaniel deve essere sverminato ad ogni cambio di stagione.

Principali problemi di salute del Cavalier King Charles

Malattie dell’orecchio

Le orecchie cadenti favoriscono le infezioni alle orecchie, comuni nel Cavalier King Charles.

A volte dietro il timpano si forma un tappo di muco, visibile alla risonanza magnetica. Questo problema di salute che colpisce l’orecchio interno è accompagnato da disturbi motori simili a sintomi di danno neurologico. Per rimuovere la spina, è necessario un intervento chirurgico.

malattie degli occhi

Fragili, gli occhi dei Cavaliers King Charles sono soggetti a malattie come:

  • cataratta;
  • congiuntivite;
  • entropion;
  • distichiasi;
  • distrofia corneale.

sindrome brachicefalica

Colpendo sia lo scheletro che le vie respiratorie e l’apparato digerente, la sindrome brachicefalica comporta difficoltà di inspirazione ed espirazione, fino all’insufficienza respiratoria. Provoca anche russamento, respiro sibilante, dispnea e affaticamento sproporzionato durante lo sforzo. Questi sintomi sono aggravati da:

  • calore elevato;
  • attività eccessiva;
  • il sovrappeso dell’animale;
  • lo stress.

Sono previste operazioni chirurgiche per alleviare i cani malati. La rinoplastica comporta l’allargamento delle narici per consentire loro di respirare più facilmente. La palatoplastica, invece, riduce il rischio di ostruzione della laringe accorciando il palato molle.

endocardiosi

Questa malattia cardiaca, chiamata anche malattia della valvola mitrale, è molto comune. Colpisce circa 1 cane su 10 tra i 5 e i 10 anni e quasi tutti gli individui di età superiore ai 10 anni. Se un veterinario individua un soffio al cuore in un Cavalier King Charles Spaniel, si offre di eseguire una radiografia e un’ecografia per stabilire la diagnosi di endocardiosi. Si ritiene che questa patologia, che causa insufficienza cardiaca spesso fatale, sia ereditaria. Ecco i principali sintomi:

Continua a leggere:  Ritratto dell'Oriental Shorthair | Pet Yolo

  • intolleranza all’esercizio;
  • respirazione accelerata;
  • tosse ;
  • perdita di conoscenza;
  • perdita di massa muscolare;
  • perdita di appetito.

Oggi esistono trattamenti farmacologici che prolungano la vita dell’animale.

Patologie neurologiche

Un gran numero di individui della razza Cavalier King Charles soffre di crisi epilettiche. Inoltre, le anomalie nella forma del loro cranio causano pressione sul midollo spinale e colpiscono il cervello e la colonna vertebrale. Le conseguenze vanno dal semplice disagio al dolore molto forte, che può portare alla paralisi parziale. I cani con patologie neurologiche cercano di grattarsi costantemente intorno al collo o di imitare i graffi nell’aria. Notiamo in loro una diminuzione dell’attività e dell’appetito e un pianto regolare. Solo una risonanza magnetica conferma la diagnosi del veterinario che può quindi impostare una cura antidolorifica.

Nutrire il Cavalier King Charles Spaniel

Sul mercato esistono crocchette di qualità adatte a diversi animali in base alla razza, all’età, alla sterilizzazione o meno o al livello di attività. Con o senza cereali, anallergici e pensati anche per stomaci sensibili: ce n’è davvero per tutti i gusti. Coloro che non vogliono cibo industriale per il loro cagnolino si rivolgono alle razioni domestiche e cucinano appositamente le dosi giornaliere per il loro Cavalier King Charles Spaniel. I componenti di queste razioni vengono calcolati con l’aiuto di un veterinario e si evolvono durante tutta la vita del cane per adattarsi al meglio alle sue esigenze nutrizionali, che sono molto diverse tra il periodo di crescita e quello di maturità.

Premio Cavalier King Charles

A seconda degli allevamenti e del pedigree della linea, il prezzo di un Cavalier King Charles si aggira intorno ai 900 euro.

I King Charles Cavaliers delle celebrità

I Cavaliers King Charles piacciono molto alle star! Tra i tanti amanti della razza e dei loro cani ci sono:

  • Timido di Balla con le stelle e Monroe;
  • l’attrice Jennifer Love Hewitt e Charlie;
  • l’ex Spice Girl Emma Bunton con Candy and Floss;
  • l’attrice Courntey Cox Arquette con Harley e Hooper;
  • l’attore Jerry O’Connel e Lucy;
  • Hugh Hefner, il fondatore di Playboy con Charlie e Lady;
  • Stanley Coren, autore comportamentale e psicologo canino, e Wizard;
  • la youtuber Cassandra Bouchard e Paul;
  • eccetera

Aneddoto sul Cavalier King Charles

Alla corte del re, i medici inglesi consigliavano alle signore di usare i Cavaliers King Charles come… borse dell’acqua calda! Ecco da dove viene sicuramente il loro gusto per le ginocchia.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *