Cane da pastore maiorchino: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

chien berger majorque 103326 650 400

Razza piuttosto riservata, anche nel suo paese d’origine, il pastore maiorchino rivela comunque grandi doti, sia per il lavoro che per la compagnia. Ingrandisci questo cane grande, nobile e fedele.

Il pastore maiorchino in breve

  • Altri nomi: Perro de Pastor Mallorquin, Ca de Bestiar
  • Aspettativa di vita: da 12 a 14 anni
  • Peso: in media circa 40 chili
  • Taglia: da 62 a 68 centimetri per le femmine, da 66 a 73 centimetri per i maschi
  • Sagoma: mediolina
  • Pelo: corto o lungo, a seconda della varietà
  • Vestito nero
  • Carattere: intelligente, riservato, sensibile
  • Origine: Spagna (Isole Baleari)
  • Tipo: braccoide
  • Gruppo: 1 (cani da pastore e bovari, esclusi bovari svizzeri), sezione 1 (cani da pastore, senza prova di lavoro)

Storia della razza del pastore maiorchino

Le origini precise del pastore maiorchino rimangono sconosciute. Alcune fonti ritengono che i suoi antenati avrebbero accompagnato la conquista dell’omonima isola da parte di Giacomo I d’Aragona nel XIII secolo, mentre altre ne fanno i compagni dei mercanti giunti poco dopo. Comunque sia, è certo che questo grosso cane nero è stato poi utilizzato per secoli dalla popolazione locale, per la guardia e la protezione di ogni genere di armenti: tacchini, maiali, bovini, ovini… case e proprietà dei suoi proprietari. La selezione del Pastore di Maiorca si è quindi concentrata sullo sviluppo delle sue capacità di guardiano, ma anche di difesa, in particolare grazie all’incrocio con altre varietà di cani da pastore o con il Mastino di Maiorca (Ca de Bou).

La razza ha ora caratteristiche molto specifiche, lavorate dagli allevatori fin dagli anni ’70, poi fissate nel 1980 da uno standard redatto dal club Ca de Bestiar in Spagna. Finalmente è stato ufficialmente riconosciuto dalla FCI nel 1982.

Caratteristiche fisiche della razza del cane da pastore maiorchino

Questo grosso cane presenta una corporatura snella, forte, agile e ben proporzionata. In pratica gli arti sono solidi e ben muscolosi, il garrese marcato, i lombi larghi e potenti, il petto ben disceso, con costole arcuate. Le sue andature sono ferme ed eleganti, con un galoppo tanto franco quanto veloce al lavoro. Inserita orizzontalmente e spessa alla radice, la coda non è tagliata; cade naturalmente quando il cane è a riposo, e si alza sopra l’orizzontale a forma di falce se quest’ultimo comincia a muoversi.

Continua a leggere:  Pudelpointer nel ritratto di razza | Pet Yolo

Esistono due varietà di pastori maiorchini: quello a pelo corto, che rimane il più diffuso, e quello a pelo lungo, detto anche Ca Cabrer (cane a pelo di capra). Entrambi hanno un pelo morbido, abbastanza fine e resistente. Nel primo caso il pelo è corto e fitto, con sottopelo molto fine e poco fitto. Nella seconda il pelo può essere leggermente ondulato, formando anche frange sulla coda. Per quanto riguarda il colore del mantello, è ammesso solo il nero (ordinario, corvino, pece); il bianco è consentito solo sul petto, sotto il collo e sui piedi.

Un collo massiccio e muscoloso sostiene una testa ben cesellata, leggermente triangolare, che dovrebbe essere voluminosa, ma non di tipo molossoide. Lo stop è marcato, ma leggermente inclinato, e il profilo leggermente convesso. Questa razza spagnola ha infine le orecchie spezzate, abbastanza spesse, normalmente ripiegate e pendenti; i suoi occhi sono a mandorla, il loro colore va dal miele di rosmarino al miele di carruba. L’espressione rimane impenetrabile, con uno sguardo insieme intelligente e triste, in cui si denota tuttavia una certa diffidenza.

Personaggio del pastore maiorchino

Il Pastore Maiorchino si definisce innanzitutto per la sua grande nobiltà, oltre che per la sua fedeltà incondizionata al suo padrone: ne ha peraltro uno solo, e questo per tutta la vita! Nonostante sia particolarmente affettuoso e docile con quest’ultimo, ciò non gli impedisce di essere espansivo con i membri del suo gruppo sociale. Gli piace quindi giocare e divertirsi con le persone che è abituato a incontrare, cosa che non avviene con gli estranei, di cui accetta con grande difficoltà le avances. Questo pastore spagnolo è anche molto timido e riservato quando è giovane; poi acquisisce fiducia man mano che cresce.

Tanto sensibile quanto intelligente, oltre ad essere coraggioso, capisce molto velocemente cosa ci si aspetta da lui, il che gli permette di svolgere perfettamente le sue missioni di guardia, difesa, lavoro in fattoria o cane da pastore. . Viene utilizzato più spesso come cane da lavoro che come cane da compagnia, nonostante le sue ovvie qualità per quest’altro ruolo.

Infine, devi sapere che questa razza ha la tendenza ad essere litigiosa, soprattutto con i suoi omologhi maschi.

Condizioni di vita ideali per il pastore maiorchino

Vivere in appartamento, e in generale in uno spazio ristretto, è sconsigliato a questo cane da pastore. Questo infatti ha bisogno di spazio, e preferirà di gran lunga vivere in un ambiente naturale, ad esempio in un podere in campagna, o comunque in una casa con giardino recintato, che gli permetterà di esprimere tutto il suo potenziale da portiere. Il pastore maiorchino rimane quindi un cane attivo per essenza, che non può accontentarsi di una breve passeggiata: per il suo benessere sono quindi consigliate una o due lunghe uscite giornaliere. Se non lavora come cane da pastore, gli possono essere offerti anche esercizi fisici o sessioni di sport canino, come cani-cross, agility, flyball o tracking. È anche importante prendere in considerazione la necessità di stimolare questa razza per evitare che si annoi, il che potrebbe portare a fughe o comportamenti distruttivi. Privo di istinto di predazione, va molto d’accordo con altre specie, ma non necessariamente con i suoi congeneri se la sua socializzazione non è stata adeguatamente effettuata. Il cane da pastore maiorchino abbaia poco, la sua statura è generalmente sufficiente a scoraggiare gli intrusi. La sua adozione è infine consigliata a maestri esperti che cercano soprattutto un assistente di lavoro, o un compagno sportivo. Non è raccomandato per gli anziani o le persone con uno stile di vita sedentario.

Continua a leggere:  Suggerimenti per il recupero dalla sterilizzazione del cane per aiutarti a prenderti cura della tua brava ragazza dopo la procedura | Pet Yolo

Educazione del cane da pastore maiorchino

La naturale docilità del Perro de Pastor Mallorquin e il suo attaccamento al suo padrone, unito a un grande desiderio di compiacerlo, facilitano la sua educazione. Tuttavia, è consigliabile che quest’ultimo rimanga molto attento alla sensibilità di questo grosso cane, che conserva molto rapidamente sia le esperienze positive che quelle negative, e mostri una grande dolcezza. La brutalità quindi non ha posto nella sua educazione, che darà risultati molto migliori con metodi di rinforzo positivi. Particolare enfasi va posta sulla socializzazione di questa razza spagnola, sia per evitare che la sua timidezza si trasformi in aggressività, ma anche per limitare il suo lato grintoso.

Toelettatura e mantenimento del cane da pastore maiorchino

Il cane da pastore maiorchino perde solo un po’ di pelo, la sua manutenzione rimane semplice e poco restrittiva. Si tratta quindi di spazzolarlo una o due volte alla settimana per garantire la bellezza e la buona salute dei suoi capelli. Si raccomanda inoltre di ispezionare attentamente e pulire, se necessario, orecchie e cuscinetti dopo ogni uscita. Infine, come con altre razze, è importante lavarsi i denti e tagliargli gli artigli se non si consumano naturalmente.

Principali problemi di salute del pastore maiorchino

Di costituzione robusta, la Ca de Bestiar sopporta facilmente il sole o il caldo grazie alle sue origini mediterranee. Di contro apprezza meno il freddo, anche se il suo doppio mantello lo protegge bene da quest’ultimo, oltre che dall’umidità. La razza, inoltre, non è predisposta a particolari patologie, ad eccezione della displasia dell’anca o del gomito, che andrebbero sottoposte a screening, oltre al rischio di torsione gastrica per la sua grande taglia.

Dieta del cane da pastore maiorchino

La cura di un cane da pastore maiorchino implica anche offrirgli una dieta equilibrata adattata alla sua età, sesso, stato di salute generale, nonché al suo livello di attività fisica. . Crocchette di alta qualità o una razione domestica convalidata da un veterinario gli andranno benissimo, a condizione che coprano tutte le sue esigenze nutrizionali.

Continua a leggere:  Vacanze con i cani: Le spiagge per cani più belle | Pet Yolo

D’altra parte, vista la sua fragilità intestinale, è preferibile suddividere la sua razione giornaliera in due pasti al giorno, che assumerà con calma, e senza attività fisica prima o dopo di essi. Il suo dinamismo gli permette anche di mantenere senza sforzo il suo peso ideale.

Premio per il cane da pastore maiorchino

Essendo la razza molto rara in Francia, è difficile conoscere il costo esatto per la sua adozione. Tuttavia, si stima che il prezzo medio per un cane da pastore maiorchino registrato presso il LOF sia in media compreso tra 500 e 1500 euro. Questa somma poi varia in base all’età, al sesso e al lignaggio del cane, ma anche alle caratteristiche dell’allevamento prescelto.

Se vuoi adottare una Ca de Bestiar, sarà bene rivolgersi alle strutture corrispondenti nel suo paese di origine. Tuttavia, è necessario tenere conto dell’eventuale tempo di attesa, nonché del costo aggiuntivo delle pratiche burocratiche e del trasporto.

Credito fotografico: Kriegerkalle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *