Qual è il fabbisogno idrico del cane? I nostri consigli

chien eau 084502 650 400

È molto importante assicurarsi che il tuo cane beva abbastanza durante il giorno e non esitare a consultare il veterinario quando noti che non beve abbastanza. Attenzione, il fabbisogno idrico del cane varia in base alle condizioni climatiche e a molti altri fattori. Un cane che beve troppo potrebbe essere malato. Ma quali sono i rischi di un cane che beve poco o niente e come si spiega? Qual è l’acqua migliore per il cane e come invogliarlo a bere se non ha sete? Facciamo un check-in.

Cane: fabbisogno idrico variabile

Si considera che un cane in tempi normali dovrebbe bere tra i 5 ed i 7 cl di acqua per chilo, ad esempio:

  • Da 30 a 42 cl per un cane di 6 kg,
  • Da 50 a 70 cl per un cane di 10 kg,
  • Da 75 cl a 1 L per un cane di 15 kg,
  • Da 1,5 a 2,10 L per un cane di 30 kg,
  • Da 3 a 4,2 L per un cane di 60 kg,
  • 5 litri e più per un cane di 80 kg.

Tali importi variano in base ai seguenti fattori:

  • Temperature ambientali: aumento del fabbisogno in caso di temperature elevate,
  • Allattamento della cagna: una cagna che allatta che non beve abbastanza produce meno latte, da notare che durante il periodo riproduttivo la cagna beve fino a 3 volte di più del solito,
  • Alimentazione, sapendo che gli alimenti secchi come le crocchette richiedono che il cane beva almeno le quantità sopra indicate e che in caso di alimentazione ricca di acqua (cibi umidi come preparati fatti in casa o anche crocchette), è normale che bere molto meno,
  • Crescita: il cane giovane ha bisogno del doppio dell’acqua rispetto al cane adulto,
  • Temperatura corporea: un cane con la febbre tende a bere più del solito,
  • Lo stato di salute: alcune patologie aumentano la sensazione di sete nel cane tanto che consuma una maggiore quantità di acqua. La sete eccessiva è un sintomo chiamato polidipsia. Queste malattie includono, ad esempio:
    • gastroenterite,
    • Diabete,
    • insufficienza renale,
    • insufficienza epatica,
    • Potomania (in questo caso è più un rituale riscontrato nei cani iperattivi),
    • La piometra (cane femmina),
    • ipercorticismo,
    • Sindrome di Cushing,
    • Alcuni tumori maligni.

Più il metabolismo del cane è attivo, maggiore è il suo bisogno di acqua, senza che ciò venga considerato anomalo. Una parte di quest’acqua viene evacuata attraverso l’urina, le feci, la respirazione, il sudore e un’altra parte consente il corretto funzionamento degli organi.

Ma in condizioni normali, se un cane beve più del necessario, è fondamentale consultare senza indugio il veterinario per identificarne la causa. al contrario è inoltre necessario consultare urgentemente perché il pericolo è reale quando il cane beve in modo insufficiente. È a rischio di disidratazione, il che significa che il suo corpo è gravemente carente di acqua. Dopo qualche giorno, se il cane continua a non bere, muore.

Qual è l’acqua migliore per i cani?

La bevanda da dare al tuo cane è l’acqua. Tanto vale dargli quello che preferisce. L’acqua del rubinetto va bene, ma se ha un colore giallastro o un sapore troppo forte di candeggina, è possibile dare al vostro animale acqua di sorgente in bottiglia. Alcuni cani hanno un palato fine e non apprezzano il sapore di certe acque. L’importante è che beva regolarmente e abbastanza, non esitiamo a comprare quello che gli si addice meglio. Itou per la scelta del contenitore: se preferisce bere in un vaso trasparente piuttosto che opaco, non c’è problema.

Il padrone deve assicurarsi che il suo cane abbia sempre libero accesso alla ciotola dell’acqua per poterla bere non appena ne sente il bisogno. L’acqua è l’unica bevanda essenziale alla vita. Dovrebbe essere sempre fresco e pulito. Non esitate a svuotare la ciotola durante il giorno o poco prima del tramonto per pulirla ogni giorno da cima a fondo e rinnovare l’acqua.

Come incoraggiare il tuo cane a bere acqua

Un cane che non beve abbastanza deve essere incoraggiato dal suo padrone a consumare più acqua o a reidratarsi in altro modo. Questo è essenziale per la salute dell’animale, qualunque sia la sua età. Soluzioni diverse danno buoni risultati.

Preparate voi stessi le pietanze per il vostro cane, ad esempio con le zucchine cotte perché sono verdure molto ricche di acqua. Se al cane piace il suo sapore, possiamo offrirgli anche dei cubetti di anguria purché siano stati precedentemente privati ​​dei semi.

Acquista acqua gelificata pronta all’uso, un prodotto destinato a chi soffre di problemi di deglutizione, ma che è molto adatto ai cani.

Usa un contagocce per far cadere piccole quantità di acqua direttamente nella bocca del cane durante il giorno e la notte.

Metti alcuni dei dolcetti che ama intorno (e il più vicino possibile) alla sua ciotola dell’acqua in modo che il cane si avvicini. Non dovrebbe passare molto tempo prima che dia qualche leccata all’acqua, tanto fresca quanto benefica.

Metti i cubetti di ghiaccio in un nuovo contenitore. L’effetto sorpresa potrebbe invogliare l’animale a leccare i cubetti di ghiaccio e la loro freschezza potrebbe invogliarlo a ritornare.

Basta semplicemente sostituire la sua ciotola dell’acqua con un’altra totalmente diversa per forma, dimensione, materiale, soprattutto se il cane non sembra osare avvicinarsi ad essa. Alcuni animali hanno paura della loro ciotola, perché ad esempio l’hanno fatta cadere più volte. Posizionare un tappetino sotto questo contenitore impedisce al cane di spingere la ciotola mentre lecca l’acqua e questo può bastare a tranquillizzarlo.

Infine, devi sapere che se il cane rifiuta di bere, è possibile che soffra di:

  • Un problema di comportamento. Questo è abbastanza serio da giustificare una consultazione di emergenza perché nessuna delle soluzioni sopra elencate può incoraggiare questo tipo di profilo a bere regolarmente.
  • Sindrome da deprivazione sensoriale che richiede un reale follow-up da parte di un veterinario comportamentalista. E’ il caso:
    • L’adipsia, cioè l’assenza di sete, un problema che può essere legato a una disfunzione dell’ipofisi o dell’ipotalamo,
    • Ipodipsia, termine usato per designare la perdita della sensazione di sete.

Si può vedere che molte cause possono impedire a un cane di bere a sufficienza. L’insegnante non può essere incoraggiato abbastanza da fare tutto il possibile per identificare la causa. Per questo bisogna affidarsi al veterinario che, dopo aver fatto una diagnosi, sarà in grado di trovare il trattamento necessario o un’altra soluzione perfettamente adatta al cane.

Author

Continua a leggere:  Cane autistico: cane da assistenza speciale | Pet Yolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *