Perché i nutrienti sono essenziali per la dieta di un cane?

nutriment chien 065808 650 400

Proteine, carboidrati, lipidi, vitamine, sali minerali e oligoelementi sono nutrienti essenziali per lo sviluppo e il mantenimento dell’organismo. Senza questi nutrienti, il corpo non svolge più nessuna delle sue funzioni e muore. I nutrienti sono necessari per il tuo cane e svolgono diversi ruoli nella sua crescita come a qualsiasi età. Alcuni, come i carboidrati, comportano rischi per la salute e non dovrebbero essere trascurati. Torniamo ai nutrienti essenziali per la dieta del cane e alle loro missioni nel corpo.

Il ruolo dei nutrienti nella dieta del cane

È dal cibo che fornisci al tuo animale domestico che il cibo viene scomposto nello stomaco. Divenuta nutriente, questa sostanza alimentare può essere assimilata direttamente dal sangue e dall’organismo del cane dopo essere passata attraverso l’intestino tenue. Dalla saliva al colon, la digestione del cane avviene in 5 tappe, come per noi. Queste diverse fasi consentono al corpo di produrre l’energia di cui ha bisogno per funzionare. Una dieta equilibrata fornisce al tuo cane una crescita adeguata. Svolge un ruolo determinante per la sua salute, il suo benessere e prolunga la sua aspettativa di vita al tuo fianco. Ingeriti in buone quantità e in proporzione al fabbisogno energetico dell’animale, i nutrienti assolvono a diverse missioni:

  • Fornire energia a riposo come nelle attività fisiche;
  • Assicura la crescita armoniosa del tuo piccolo compagno;
  • Rinnovare le cellule del corpo per tutta la vita;
  • Regola le funzioni vitali producendo ormoni e succhi digestivi.

Macro e micronutrienti partecipano alla fortificazione dei muscoli, della pelle e dei tendini del cane, forniscono la vitalità necessaria per la sua attività e consentono una buona assimilazione di ciascuno da parte dell’organismo.

Macronutrienti essenziali per i cani

Per correre, giocare e persino digerire, il tuo cane ha bisogno di energia sotto forma di calorie. Proteine ​​e lipidi rimangono i macronutrienti da privilegiare nella dieta del cane. Se un apporto di carboidrati in zuccheri semplici o complessi non è di interesse per l’alimentazione del tuo cane e può essere dannoso per la sua salute. Tuttavia, i carboidrati sotto forma di fibre nutrono la sua flora intestinale e ne aiutano il transito. In quantità moderate, hanno quindi un interesse.

Continua a leggere:  Malattie renali nei cani: segni di insufficienza renale e altri problemi renali | Pet Yolo

Proteine: un nutriente essenziale

Vitali per il tuo animale, le proteine ​​hanno molte funzioni e hanno un effetto benefico sulla sua salute. Questi amminoacidi partecipano alla produzione di energia, ma anche alla formazione delle cellule e alla formazione del sistema immunitario. La carne rimane la migliore proteina per nutrire il tuo cane. Le carni muscolose o il pesce sono facilmente digeribili e forniscono ai cagnolini una salute di ferro. Uova e latticini possono essere coinvolti nella produzione di energia e non dovrebbero essere somministrati in grandi quantità. Le carni e le ossa degli organi rimangono fonti povere di proteine. Una carenza proteica può portare a problemi di crescita nei cuccioli, perdita di peso e maggiore suscettibilità a diverse infezioni nel tuo compagno canino adulto. La scelta della sua alimentazione deve basarsi soprattutto sulla qualità delle proteine ​​tanto quanto sulla dose giornaliera necessaria.

Al contrario, quando la dose proteica è in eccesso, il corpo immagazzina l’eccesso nei tessuti che porta a sovrappeso, obesità e malattie derivanti da queste patologie.

Lipidi: un macronutriente metabolico

I nostri cari sono più fortunati di noi di fronte al grasso fintanto che il rapporto nutrizionale rimane equilibrato. Non cogliere l’occasione per nutrirlo forzatamente con la salsiccia! Importante fonte di energia per il cane, i lipidi partecipano alla dissoluzione delle vitamine liposolubili. Integrando la dieta del tuo cane con olio di salmone, girasole o colza, il suo organismo beneficerà di tutte le vitamine A, D, E e K. Quando l’animale non ingerisce abbastanza acidi grassi omega-3, può presentare disordini metabolici, un calo di energia, problemi cutanei, pelo opaco e riduzione dell’efficacia delle sue difese immunitarie.

Il caso particolare dei carboidrati nella dieta del cane

Anche se ancora oggi vengono denigrati, i carboidrati partecipano alla vitalità del cane. Forniscono una spinta e promuovono le prestazioni nelle attività sportive. Tuttavia, pane bianco, zucchero, amido o farina non dovrebbero essere nel cibo del tuo cane. Cereali, farine integrali, riso e verdure sono un’altra fonte di energia che integra l’assunzione di proteine ​​e grassi. Se vuoi offrire la razione casalinga o la BARF al tuo amico a quattro zampe, fatti consigliare da un nutrizionista veterinario in modo da scegliere gli alimenti giusti e dosare correttamente l’apporto di carboidrati.

Micronutrienti essenziali nella dieta del cane

Anche le vitamine, i minerali e gli oligoelementi contribuiscono alla buona salute dei cani. Se la loro quantità rimane minima, la loro assenza o eccedenza rimane problematica.

Vitamine: una prescrizione alla lettera

Quando il cane riceve una dieta adeguata ed equilibrata, l’integrazione vitaminica non è necessaria e può causare molti disturbi:

  • Ipercalcemia;
  • Perdita di peso ;
  • Disturbo della crescita per il cucciolo;
  • Avvelenamento.

L’assunzione di vitamine sarà sempre sotto il controllo del tuo veterinario.

Due tipi di vitamine sono necessarie per la salute dell’animale, quelle liposolubili che gli verranno fornite dall’apporto di proteine ​​animali e quelle idrosolubili del gruppo B o C.

Continua a leggere:  La Laika della Siberia orientale: carattere, educazione, salute, prezzo | Pet Yolo

Ogni vitamina ha un ruolo specifico nel funzionamento del corpo:

  • Vitamina A: crescita di denti, ossa, essenziali per la vista e la crescita dell’embrione;
  • Vitamina D: assimilazione del calcio per lo scheletro ei denti;
  • Vitamina K: coagulazione del sangue;
  • Vitamina E: prevenzione delle malattie cardiovascolari, produzione di globuli rossi, antiossidante del sistema immunitario;
  • Vitamine B: produzione di energia delle cellule, funzionamento di diversi organi, produzione di globuli rossi;
  • Vitamina C: metabolismo del ferro e antiossidante.

Se hai scelto un alimento premium, le vitamine essenziali per il tuo cane sono presenti nella sua dieta.

Minerali per un corpo che funziona al meglio

Molti minerali sono necessari affinché il corpo del tuo cane funzioni correttamente. Questo è particolarmente il caso del calcio che rimane essenziale per le sue ossa, i suoi denti e i suoi muscoli. Il minerale consente inoltre ai canidi di metabolizzare correttamente l’assunzione di lipidi e proteine. In caso di carenza, l’animale può soffrire di rachitismo, decalcificazione delle ossa, zoppia e dolori articolari. In caso di eccesso, malformazioni ossee o cartilaginee e displasia dell’anca faranno soffrire il cane. È preferibile, se hai scelto la razione alimentare o la BARF, consultare il tuo veterinario per conoscere la dose giornaliera di calcio da dare al tuo amico a quattro zampe. Anche fosforo, magnesio, potassio e cloruro di sodio devono essere presenti nella dieta del tuo cane. Il fosforo, che permette la digestione dei macronutrienti, favorisce l’assorbimento del calcio. Una carenza porta quindi a fragilità ossea e muscolare. L’integrazione di uno viene effettuata con l’altro per un migliore assorbimento da parte dell’organismo. Il magnesio partecipa all’attività del sistema neuronale e muscolare. Per quanto riguarda il fosforo, una dieta ricca di carne, ossa, pesce o cereali ne limita le carenze. È anche nel suo cibo che il tuo cane otterrà il potassio essenziale per il funzionamento del suo sistema nervoso e ormonale, ma anche per il suo cuore e i suoi muscoli. Infine, il sale o il cloruro di sodio regolano il contenuto d’acqua. Questa regolazione fornisce un funzionamento ottimale a tutti gli organi vitali del tuo cane e contribuisce alla digestione dei suoi pasti. Tuttavia, il sale può essere tossico per il tuo animale domestico. I cibi salati non dovrebbero mai soddisfare le papille gustative del tuo cane. E, quando prepari la razione del tuo cane, l’assunzione di sale deve essere molto bassa.

Oligoelementi per un perfetto equilibrio nutrizionale

Senza oligoelementi, vitamine e minerali e tutti i nutrienti possono essere scarsamente assorbiti dal tuo cane. Occorre quindi assicurarsi che siano presenti in buona quantità. Tra gli oligoelementi essenziali troviamo rame, ferro, iodio, manganese, fluoro, molibdeno, selenio, cromo o addirittura zinco. Ognuno ha una o più funzioni all’interno del corpo. Contribuiscono così a molte reazioni chimiche che permetteranno al tuo loulou di:

  • Corretta assimilazione del cibo;
  • Rafforzamento delle difese immunitarie;
  • Rinnovo dei tessuti.

Tuttavia, l’eccesso di questi micronutrienti può portare all’intossicazione del cane e portare a molti disturbi: disturbi urinari, disturbi del ritmo cardiaco, anemia, fragilità ossea, problemi cutanei.

Continua a leggere:  Informazioni e caratteristiche sulla razza canina Shiba Inu | Pet Yolo

E le fibre? Sono essenziali per la dieta del cane?

Anche se i nostri cagnolini non digeriscono la fibra, è un nutriente che non dovrebbe essere trascurato nella loro dieta. A seconda delle esigenze e della salute del tuo cane, la fibra rappresenta dal 2 al 5% della sua razione giornaliera, a volte di più. Le fibre contribuiscono a:

  • Sazietà animale. Danno una sensazione di sazietà che frena la bulimia del cane goloso.
  • Accelerazione del transito intestinale. Quelli che contengono abbastanza cellulosa e lignina sono consigliati per il loulou che soffre di stitichezza.
  • Regolazione della consistenza delle feci. Quando le feci sono sufficientemente formate, non causano disagio o dolore al cane.

La fibra non è una fonte diretta di nutrimento per i nostri amici a quattro zampe. Fermentano nell’intestino crasso per azione di batteri e lieviti che forniscono così energia. Questi sono prebiotici essenziali per la crescita e l’equilibrio del suo microbiota intestinale. Tuttavia, il loro contributo è altrettanto benefico quando l’animale soffre di obesità, diabete, malattie infiammatorie intestinali o è anziano.

Verdure cotte come carote, zucca, spinaci, piselli o bietole sono consigliate per una dieta equilibrata. Polpa o frutta di barbabietola possono accompagnare il pasto o essere offerti come regalo. Tra i cereali che contribuiranno a una buona digestione, puoi offrire anche riso integrale o crusca.

Acqua: l’elemento essenziale

Infine, oltre ai nutrienti essenziali per la buona salute del tuo cagnolino, non dimenticare di offrirgli una bella ciotola di acqua fresca. Oltre a dissolvere i componenti del cibo nel tratto digestivo, l’acqua:

  • Trasporta i nutrienti dal sangue agli organi e ai tessuti;
  • Elimina le tossine dopo essere passate attraverso i reni;
  • Migliora la digestione;
  • Partecipa alla buona eliminazione delle feci;
  • Partecipa alla regolazione della sua temperatura.

Il corpo del tuo cane è composto per l’80% da acqua, al contrario, per l’uomo rappresenta solo il 60% del nostro corpo. Un cane adulto sano dovrebbe avere un’assunzione ottimale di liquidi da 50 a 70 ml/kg al giorno. Che si tratti di crocchette, purè o razione domestica, offrigli quotidianamente una ciotola di acqua pulita e fresca che manterrà il suo buono stato di idratazione corporea.

Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *