Il mio cane non riesce più a saltare: perché, cosa devo fare?

chien arrive plus sauter 164619 1200 738

Mentre non molto tempo fa maledicevi il tuo cane quando saltava felice sul divano, oggi rifiuta il tuo invito a unirsi a te per questo momento di complicità. Saltare è un’attività naturale per i nostri amici a quattro zampe e le cause che ne spiegano il motivo il cane non può più saltare sono numerosi. La genetica, l’età, la razza, gli infortuni e i traumi, ma anche l’obesità possono causare problemi di mobilità nei cani. Se il tuo compagno non può più accoccolarsi contro di te perché esita ad arrampicarsi o non riesce a saltare, a visita veterinaria è necessario per determinare la causa e fornire le cure o gli aggiustamenti necessari.

Il tuo cane non può più saltare perché soffre di problemi articolari o muscolari

Sono molteplici le cause dei problemi articolari e muscolari dei nostri compagni canini. Nel 1997, lo studio “Anatomia, fisiologia e patobiologia articolare. Veterinary Clinics of North America-Small Animal Practice 27, 699–723 (1997) di Johnston, SA L’osteoartrite mostra che il 20% dei cani con problemi di mobilità sono dovuti a:

  • L’età ;
  • La gara ;
  • Cause genetiche;
  • Traumi come fratture o strappi dei legamenti.

Patologie inevitabili con l’età

Con l’avanzare dell’età, la cartilagine che protegge le articolazioni si deteriora. Alcune razze di taglia grande o media sono più a rischio di presentare problemi articolari, muscolari o legamentosi che impediscono l’azione del salto. Tra loro ci sono il pastore tedesco, Golden retriever o Rottweiler. Alcune razze, a causa della loro forma corporea e della genetica, hanno anche maggiori probabilità di vedere ridotta la loro mobilità ben prima di invecchiare. Infine, fratture e strappi dei legamenti possono causare problemi articolari nell’animale e impedirgli di saltare.

Tra i disturbi più noti che possono influenzare i movimenti del cane ricordiamo il salto, o anche la displasia dell’ancaosteoartrite rendi difficili i movimenti più semplici del tuo cane. Il primo è una malformazione dovuta all’allentamento dei legamenti. Questa deformazione progressiva provoca dolore e artrosi. Una crescita troppo rapida, un eccesso di peso o esercizi inadatti alla morfologia dell’animale contribuiscono all’insorgenza di questa patologia. L’artrosi si manifesta inevitabilmente nei cani di grossa taglia poiché sovrappeso e obesità giocano un ruolo sfavorevole nello sviluppo di queste due patologie. incidenti, pratiche sportive troppo intense o malformazioni ossee aumenteranno o peggioreranno anche i problemi di mobilità del tuo amico a quattro zampe.

Come aiutare il tuo cane?

Per proteggere adeguatamente le articolazioni, i muscoli e i legamenti del vostro cane, il proprietario deve innanzitutto offrirgli una dieta adatta alla sua età, salute e condizione fisica. Per fornirgli una dieta equilibrata, è necessario assicurarsi che la sua dieta contenga i nutrienti nelle quantità necessarie. Segui i consigli del tuo veterinario per scegliere il cibo del tuo cane e somministrargli la razione giornaliera adeguata alla sua salute muscolo-scheletrica. Man mano che invecchia, la sua dieta può essere arricchita con omega 3, calcio o vitamine per sostenere le articolazioni e i muscoli. Parla con il tuo veterinario. Gli esercizi fisici e mentali contribuiscono alla perfetta salute ed equilibrio del tuo compagno. Tuttavia, le attività dovranno essere adattate all’età del vostro animale, alla sua razza e alla sua morfologia. La loro durata e intensità devono soddisfare le esigenze del vostro piccolo compagno senza provocare ferite o strappi. Per scegliere lo sport o l’attività fisica più adatta a lui, chiedi consiglio al suo allevatore e al tuo veterinario. Un cane che mostra i primi segni di una malattia articolare non dovrebbe essere privato di passeggiate o sessioni di gioco. La loro durata dovrebbe essere ridotta a seconda delle difficoltà presentate dall’animale o scegliere un’attività più tranquilla anche se affetto da artrosi.

Il tuo cane non può più saltare perché è in sovrappeso

Sovrappeso e obesità sono le prime cause che ostacoleranno la mobilità del tuo cane e gli impediranno di saltare con eleganza sul tuo divano o di evitare ostacoli quando corre pazzesco. Quando l’animale supera il suo peso ideale, ciò esercita un’ulteriore pressione sulle articolazioni del cane. Se non è predisposto a problemi articolari, il sovrappeso li causerà. Se è predisposto, i sintomi peggioreranno. Inoltre, quando la dieta non viene rivista e il livello di attività rimane basso, il vostro piccolo compagno svilupperà o aggraverà patologie preesistenti che ridurranno la sua aspettativa di vita e la sua qualità della vita :

  • Malattie cardiovascolari o respiratorie;
  • Diabete ;
  • Infezioni della pelle;
  • Cancri.

Il sovrappeso e l’obesità aumentano anche le complicanze anestetiche e chirurgiche per l’animale.

Per limitare l’aumento di peso nei cani e aiutarli a mantenere un peso sano, la loro dieta deve essere dosata con precisione e corrispondere al loro fabbisogno energetico. Le ricompense sotto forma di dolcetti dovrebbero essere rimosse dalla razione giornaliera. Attività sportive, sessioni di gioco, passeggiate completeranno le azioni necessarie per mantenere un peso adeguato o perdere peso. Potrebbe essere necessario un controllo veterinario regolare per aiutare il cane a perdere peso, prolungare la sua aspettativa di vita e vederlo stare con te sul tuo divano per molto tempo.

Quando si manifestano malattie che compromettono la mobilità del tuo cane o quando è anziano, è possibile adattare il suo ambiente e limitare il dolore.

Trattamenti medici e adattamento ambientale

Quando nessuna frattura o lesione impedisce al cane di saltare e la riduzione della sua mobilità è concomitante con l’età, l’artrosi o la displasia dell’anca, il veterinario prescriverà diversi trattamenti per alleviare il dolore.

Trattamenti per la displasia dell’anca

Quando la condizione viene diagnosticata abbastanza presto, il professionista della salute degli animali suggerirà analgesici e antinfiammatori. UN controllo del peso e ai suoi pasti verranno aggiunti condoprotettori. Per dare sollievo all’animale viene prescritta la fisioterapia. Quando la malattia viene scoperta troppo tardi, l’intervento chirurgico è inevitabile. Il veterinario, durante l’operazione, denerverà l’anca, eseguirà un’osteotomia pelvica o pelvica e adatterà una protesi dell’anca.

Alleviare il cane che soffre di osteoartrite

L’artrosi può colpire tutte le articolazioni del cane. Degenerativo, non è possibile curare il cane. Il trattamento mira soprattutto a sostenere l’animale e a ridurre il dolore. Il veterinario prescrive antinfiammatori ai quali possono essere aggiunti degli integratori alimentari per ridurre l’intensità degli attacchi. Anche il nuoto o i massaggi eseguiti da professionisti, come la terapia fasciale o l’osteopatia, possono dare sollievo al cane.

Esercizi di rafforzamento muscolare e stretching possono migliorare la mobilità del tuo amico a quattro zampe, consulta il tuo veterinario.

Adatta l’ambiente per facilitare il benessere del tuo cane

Quando il cane ha difficoltà nella mobilità sia nel saltare che negli spostamenti, si può sistemare la cuccia per facilitarne gli spostamenti:

  • Installa dei gradini vicino al letto o al divano in modo che il tuo cane possa raggiungerti senza saltare;
  • Fornire una rampa adatta al proprio peso, taglia e problemi di salute per salire in macchina;
  • Posizionare tappetini antiscivolo per facilitare la camminata ed evitare infortuni dovuti allo scivolamento;
  • Scegli un cestello più basso in modo che possa riposarvi senza difficoltà;
  • Offri un tappetino ortopedico.

Quando consultare il veterinario?

Se il vostro cane non riesce più a saltare, geme, zoppica e mostra segni di dolore, consultate senza indugio. Potrebbe essersi ferito e riportare una frattura. Molti segnali possono avvisarti ancor prima che il tuo cane si rifiuti di salire sul divano o mostri difficoltà a saltare:

  • Difficoltà a rialzarsi;
  • Zoppia;
  • Riluttanza a giocare o muoversi;
  • Leccature o morsi frequenti ed insistenti;
  • Stanchezza o depressione.

Quando i primi sintomi passano inosservati e il cane soffre da diversi anni, può mostrare irritabilità e un’intensa sensibilità al tatto. Potrebbe quindi mordere per paura. Quando il cane si muove sempre meno, può verificarsi una perdita muscolare in uno degli arti anteriori o posteriori. Se notate uno o più di questi sintomi nel vostro cane consultatevi senza indugio, potrebbero essere segno di altre patologie. Solo il tuo medico è autorizzato a fare una diagnosi e offrire il trattamento che curerà o darà sollievo al tuo migliore amico a quattro zampe.

Di Magali Laguillaumie – Pubblicato il 14/05/2024

Author

Continua a leggere:  Memoria del cane: memoria a breve e lungo termine | Pet Yolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *