Come dare sollievo a un cane che vomita?

chien vomit 061323 1200 738

Quando il nostro cane vomita, possiamo allarmarci rapidamente. Tuttavia, il vomito nei cani è comune e sono molte le cause che possono provocarlo. Quando si tratta di un caso eccezionale e isolato, generalmente non ha conseguenze per la salute. Se invece degurgita regolarmente o se le sue condizioni generali mostrano segni di indebolimento, è preferibile consultare senza indugio il veterinario. In attesa della diagnosi, ovviamente vorrai alleviare il tuo piccolo da questi impressionanti spasmi, ecco come alleviare il tuo cane quando vomita.

Come aiutare un cane che vomita?

Diversi segnali indicano che il tuo cane non si sente più a suo agio nello stomaco e che rinuncerà al pasto:

  • Gira in tondo o improvvisamente si irrigidisce;
  • La sua gola mostra movimenti da davanti a dietro come conati di vomito;
  • Il suo stomaco ha spasmi o convulsioni.

Se il tuo cane indossa la museruola e mostra questi segni, rimuovila immediatamente in modo che possa liberarsi senza rischiare di essere sviato e di soffocare con il vomito. Non rimettere la museruola subito, a seconda delle cause, potrebbe rimetterla qualche minuto dopo.

Quando il tuo animale ha fatto i bisogni, controlla – a meno che non mostri segni di aggressività – che la sua trachea e le sue vie aeree non siano ostruite da alcun oggetto. Tieni il tuo cane lontano dal suo vomito in modo che non ne ingerisca il contenuto. Approfitta della pulizia per osservare il colore e la consistenza e pulire.

Anche se il tuo super amico a quattro zampe vomita sul tuo tappeto, tappeto o sulle tue scarpe preferite, non sgridarlo. Il vomito è una contrazione riflessa dell’addome sulla quale non ha alcun controllo.

Se non vomita più e nessun altro sintomo accompagna il rigetto gastrico, puoi aiutare il tuo cane mettendolo a dieta per 12-24 ore. Tuttavia, è meglio consultare sempre il veterinario quando il cane vomita. Se nonostante la dieta la situazione non migliora consultatevi senza indugio! Allo stesso modo, se rilascia solo bile o se il suo vomito è di colore marrone o verde brillante o presenta tracce di sangue, consultate immediatamente il veterinario senza mettere a dieta il vostro cane. Evita anche attività fisiche faticose e giochi dopo che il tuo cane ha vomitato. Offrigli passeggiate, attività tranquille e assicurati di portargli abbastanza acqua fresca. Prima di tutto bisogna evitare la disidratazione.

Per dare sollievo al tuo cane quando si arrende, probabilmente vorrai fermare il vomito o limitare il dolore che potrebbe provare durante gli spasmi. Per non peggiorare le cose, contattate il vostro veterinario prima di somministrargli farmaci e soprattutto non somministrargli trattamenti destinati a noi. Con l’accordo del vostro veterinario eviterete overdose e molecole che si riveleranno letali per il vostro compagno a quattro zampe.

Se nonostante il digiuno il tuo cane continua a vomitare, fissa un appuntamento con il suo medico.

Differenziare il vomito dal rigurgito nei nostri amici a quattro zampe

Un atto riflesso naturale nei mammiferi, anche i nostri compagni a quattro zampe praticano il rigurgito. Quando rigurgita, il più delle volte è perché, da vero ghiottone, non ha dato modo al suo pasto di essere gustato. Il rigurgito è l’espulsione del cibo non digerito, il vomito è l’espulsione del cibo digerito. Quando il cane rigurgita, il cibo non è andato oltre il suo esofago. Involontario, il rigurgito non richiede alcuno sforzo di contrazione muscolare né nausea. Si verifica quando il cane:

  • Mangiare troppo e troppo in fretta;
  • Beve troppo e troppo velocemente;
  • Soffre di una malformazione come il gozzo esofageo.

Al contrario, molte cause possono scatenare il vomito nel tuo compagno. Può essere segno di parassitosi, infezione, ingestione di corpo estraneo o avvelenamento. È caratterizzato dai cosiddetti sforzi attivi dello stomaco per espellere il cibo predigerito. Oltre alle contrazioni dell’addome, il cane può mostrare una notevole salivazione prima di vomitare. Quando il tuo cagnolino si presenta una sola volta e nulla sembra disturbare la sua salute, devi prima controllare che non compaiano altri sintomi. Ma se vomita più volte, fissa un appuntamento con il veterinario, soprattutto se mostra segni di:

  • Gengive gialle o pallide;
  • Aerofagia;
  • Perdita di appetito ;
  • Apatia;
  • Febbre.

Preso da solo, il vomito non rivela la causa del disturbo intestinale del tuo amico a quattro zampe. Per scoprire la causa e dare sollievo al tuo cane, fissa un appuntamento con il suo veterinario.

Cosa provoca il vomito nei cani?

Patologie, infezioni, avvelenamenti, tante cause possono turbare la digestione dell’animale e farlo vomitare. Per assicurarti che il tuo cagnolino stia bene, quando i degurgiti persistono o vomita più volte durante la settimana o il mese, fissa un appuntamento presso l’ambulatorio veterinario. Il medico avrà il compito di stabilire la diagnosi e proporre il trattamento, la dieta o le cure adeguate per curare e dare sollievo al vostro amico a quattro zampe.

Malattie

Tra i sintomi di numerose patologie, il vomito può diventare un indicatore che aiuterà il medico a orientare la diagnosi e gli ulteriori esami da effettuare:

  • Infiammazione intestinale;
  • Gastrite;
  • Pancreatite;
  • Ipertiroidismo;
  • Malattie renali;
  • Tumori.

Parassitosi, infezioni virali e batteriche

I parassiti interni sono una delle principali cause di vomito nei nostri compagni canini. I nematodi o i nematodi sono spesso responsabili dell’alternanza tra diarrea e vomito. Alcuni cani giovani mostrano anche segni di PICA. Sverminare regolarmente il tuo amico a quattro zampe rimane la migliore prevenzione contro i nematodi e altri parassiti interni che possono essere trasmessi anche all’uomo.

La maggior parte delle infezioni virali che causano il vomito nei cani risultano benigne, tuttavia, per l’infezione da parvovirus attualmente non esiste un trattamento in grado di eliminare il virus. Il vaccino resta l’unica difesa contro questa infezione letale per i nostri amici a quattro zampe. Questa grave malattia può uccidere un cucciolo in pochi giorni!

Anche la leptospirosi, la colibacillosi, la malattia di Lyme e altre infezioni batteriche sono responsabili del vomito nei cani. Anche gli effetti collaterali del trattamento, l’intolleranza alimentare, l’ingestione di cibo avariato, un corpo estraneo o l’avvelenamento provocano il vomito. Senza dimenticare i famosi viaggi in macchina quando il tuo cane si ammala di mal d’auto.

Quali altri segnali dovrebbero indurti a consultare quando il cane vomita?

Il vomito ripetuto evidenzia l’importanza di consultare il veterinario, soprattutto quando è accompagnato da diarrea, depressione, perdita di appetito o qualsiasi altro segno di comportamento insolito nel tuo compagno canino. Quando il cane vomita una volta e poi riacquista vigore e vitalità, è sufficiente fare attenzione che non compaiano altri sintomi che ne compromettano la salute.

Puoi anche analizzare il vomito per confermare l’urgenza della sua condizione.

Il tuo cane vomita solo bile

A seconda delle circostanze e della frequenza, potrebbe trattarsi di una dieta di scarsa qualità o di una dieta contenente troppa frutta e verdura. È anche possibile che la frequenza dei pasti non sia adeguata. È quindi frequente che il cane vomiti la bile al mattino o subito prima del pasto se ha avuto un digiuno prolungato. Dividendosi e offrendo i pasti due o tre volte al giorno, tutto dovrebbe tornare alla normalità. Se la sua dieta è di buona qualità e la suddivisione non impedisce il vomito, è meglio consultarlo. Ciò garantirà che il tuo cane non soffra di pancreatite, infezione al fegato o malattia infiammatoria intestinale. Il vomito della bile appare anche quando il tuo cane mangia un corpo estraneo che sta cercando di espellere.

La consistenza del vomito ti dice se hai bisogno di una consulenza rapida

A differenza della bile che si riconosce dal colore giallo, quando il cane vomita schiuma bianca, sta evacuando i succhi gastrici. L’aspetto schiumoso del vomito compare quando ha lo stomaco vuoto, perché ha già vomitato più volte o non ha ancora ingoiato un pasto e digerito quello precedente. Senza altri sintomi e l’animale non vomita più volte, è preferibile una dieta da 12 a 24 ore. Se nonostante tutto continua a vomitare fissate un appuntamento con il veterinario.

Se nel vomito sono presenti tracce o quantità maggiori di sangue, il vostro cane potrebbe soffrire di ulcera, lesioni, parassitosi, ecc.. La causa possono essere anche disturbi della coagulazione, danni al sistema epatico o respiratorio. Consultare senza indugio.

Il colore del vomito

Quando il vomito diventa di colore marrone, dovresti fissare rapidamente un appuntamento con il veterinario. Questo colore può rivelare la presenza di un’ulcera, di un tumore o di un blocco intestinale.

Quando il vomito è di colore verde intenso, c’è una buona probabilità che il tuo cane abbia ingerito veleno per topi. Chiama immediatamente il tuo veterinario per aiutare il tuo cane a vomitare, seguendo attentamente le sue istruzioni. Vai subito in ufficio.

Infine, se il tuo compagno canino mostra tutti i segni di vomito imminente, ma non riesce a espellere ciò che ha nello stomaco, sta mostrando il sintomo principale della dilatazione dello stomaco. Questa è un’emergenza pericolosa per la vita. Informa il professionista del tuo arrivo presso il suo studio per le cure immediate del tuo amico a quattro zampe.

Di Magali Laguillaumie – Pubblicato il 24/11/2023

Author

Continua a leggere:  I cani possono mangiare i fagiolini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *